Acqua Guizza contaminata da stafilococco: ecco i numeri dei lotti ritirati

Acqua Guizza contaminata da stafilococco: ecco i numeri dei lotti ritirati
News – Roba da Donne SALUTE

– si legge nella nota della società – Il richiamo si riferisce solo ed esclusivamente ai prodotti menzionati e limitatamente ai lotti indicati”.

In seguito alle analisi svolte in uno degli stabilimenti dell’azienda che imbottiglia la bevanda, diversi lotti presenti nel mercato sono stati ritirati.

Lo Staphylococcus aureus è particolarmente pericoloso, infine, in presenza di lesioni cutanee e immunocompromissione, e in questo caso può causare sintomi anche molto gravi

Nelle confezioni è presente un batterio che può causare anche sintomi gravi, in grado di produrre tossine e danni alla pelle. (News – Roba da Donne)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il rischio microbiologico riguarderebbe la presenza di Staphylococcus aureus, un batterio in grado di causare sintomi, anche gravi, soprattutto nei soggetti particolarmente fragili I lotti in questione sono stati ritirati dai punti vendita, ed è stato predisposto il rimborso e/o la sostituzione del prodotto acquistato a chi dovesse averlo acquistato prima delle verifiche. (SavonaNews.it)

Acqua Guizza, ritirati alcuni lotti per presenza di stafilococco aureo: “Chi l’ha comprata la riporti indietro” (Foto di repertorio). Ritirati alcuni lotti di acqua minerale Guizza: lo fa sapere il ministero della Salute segnalando il rischio infezioni e intossicazioni da batterio stafilococco aureo. (Blitz quotidiano)

Due lotti di acqua Guizza imbottigliata a Popoli ritirati dal mercato

A seguito di analisi batteriologiche e campionamenti svolti dall’Arta Abruzzo per conto del Sian Asl di Pescara, sono stati ritirati dal mercato dei lotti di acqua naturale oligominerale Guizza. La contaminazione batterica registrata nelle confezioni riguarda la presenza di stafilococco, un batterio che può causare anche sintomi gravi, soprattutto nei soggetti fragili. (Money.it)

Non bere e riportarle nei punti vendita. La decisione – spiega Gran Guizza SpA in una nota – è stata presa a seguito dei campionamenti svolti dall’Arta Abruzzo per conto del Sian di Pescara presso il sito produttivo di Popoli che ha riscontrato la presenza dell’indicatore di contaminazione stafilococco aureo in alcuni prodotti finiti (emmelle.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr