UniCredit mette le mani su MPS: c’è l’intesa con il Mef per la fusione

Nordest Economia ECONOMIA

E' presto per dire ora se il Governo sarà azionista di Unicredit» in seguito a un'eventuale aggregazione con Mps.

Il principio indicato dal ceo di Unicredit Andrea Orcel per Mps è quello della «neutralità del capitale».

UniCredit e il ministero dell'Economia e delle Finanze della Repubblica Italiana hanno concordato i presupposti per una potenziale operazione avente ad oggetto il trasferimento di un perimetro selezionato di MPS a UniCredit e avvieranno interlocuzioni in esclusiva. (Nordest Economia)

Ne parlano anche altri media

L'utile netto sottostante, che rappresenta la base per la politica di distribuzione ordinaria del capitale, è a 1,1 miliardi. Lo stock di esposizioni deteriorate è in calo a 21,5 miliardi sia rispetto al trimestre precedente (-3,9%) sia su base annua (-9%) (Yahoo Finanza)

Cariverona detiene l’1,8% di Unicredit (LaPresse) – “Dal consiglio Unicredit è giunta una scelta importante e coraggiosa, Cariverona ha totale fiducia nella capacità di Orcel di valutare ogni possibile sviluppo strategico per il gruppo”. (LaPresse)

“Le parti – ha aggiunto – saranno complementari, escludendo quelle che non lo sono ovviamente l’integrazione diventerà più semplice” (LaPresse) – L’eventuale integrazione tra Unicredit e Mps “sarà semplificata dal fatto che noi prenderemo solo una parte del franchise” di Mps “e solo la parte che selezioniamo”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr