Fisco, dai pagamenti con il Pos in arrivo 7 miliardi di dati

Fisco, dai pagamenti con il Pos in arrivo 7 miliardi di dati
Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Una modifica che elimina ogni ambiguità sulle operazioni da comunicare a carico dei gestori di carte e bancomat.

Sette miliardi di operazioni pagate con il Pos.

Il flusso giornaliero potrà consentire al Fisco un’analisi del rischio più accurata, cercando anche di setacciare possibili anomalie in esercenti, negozianti, professionisti.

Resta, però, l’anomalia tutta italiana almeno nel confronto con il resto dell’area euro (si veda la tabella in pagina). (Il Sole 24 ORE)

Su altri giornali

In questo caso si adotterà il modello francese che, pur di stanare gli evasori e fregandosene della privacy, hanno raccolto informazioni anche dai profili social dei diretti interessati. Non male, anche se il lavoro è lungo e la strada in salita. (ilGiornale.it)

Una comunicazione obbligatoria che è andata ad affiancarsi a quella dell’Anagrafe dei rapporti finanziari, e che si è sommata alla grande mole di informazioni a disposizione dell’Agenzia, rendendo ancor più complessa l’attività di verifica. (La Legge per Tutti)

Da tempo l’Agenzia delle Entrate ha dichiarato guerra agli evasori. Sono oltre 19 milioni gli italiani che non hanno pagato tasse, contributi e multe per un valore complessivo di 1.100 miliardi di euro. (Money.it)

L'ultima arma del Fisco: in arrivo il software Vera

Grazie all'applicativo Vera, si legge nella circolare in commento, si passerà dall'attuale fase sperimentale di analisi del rischio di evasione basata sui dati dell'Archivio dei rapporti finanziari ad una fase a regime che risulterà ulteriormente potenziata Del nuovo applicativo antievasione e delle sue specifiche funzionalità si occupa la recente circolare n. (Italia Oggi)

Una comunicazione obbligatoria che è andata ad affiancarsi a quella dell’Anagrafe dei rapporti finanziari e che si è sommata alla grande mole di informazioni a disposizione dell’Agenzia, rendendo ancor più complessa l’attività di verifica. (La Legge per Tutti)

Mediante l'utilizzo del programma, gli investigatori del Fisco potranno effettuare analisi di rischio sui contribuenti ed individuare possibili evasori. Con "Vera" si punta a passare dalla fase sperimentale ad una a pieno regime, che verrà potenziata in futuro. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr