Pil, per il Mef la crescita può superare il 3,1%

Milano Finanza ECONOMIA

Il ministero dell'Economia non esclude che a fine anno la crescita possa superare il 3,1% previsto nel Def.

L'attività di raccolta è servita a rifinanziare titoli in scadenza per 90 miliardi e a finanziare il fabbisogno del settore statale per circa 36 miliardi.

La spesa per interessi. Nei primi quattro mesi dell'anno la spesa per interessi si è ridotta in termini tendenziali segnal il Mef

Durante il trimestre, si legge ancora, potranno anche essere collocati ulteriori nuovi titoli sulla base delle condizioni dei mercati. (Milano Finanza)

Su altri media

Nel 2021 l'Italia hacome valore delle esportazioni di merci (oltre 500 miliardi), diventando il terzo Paese esportatore dell'UE dopo Germania e Olanda.27-06-2022 19:33 "Dopo anni di elevati surplus, negli ultimi mesi lasebbene la performance delle esportazioni sia rimasta molto buona, così come quella della bilancia non energetica", viene sottolineato. (Borsa Italiana)

Nella nota riguardante il programma trimestrale di emissione, la parte dedicata al quadro macroeconomico della nazione ha lasciato spazio all’ottimismo. Italia: il Pil del 2022 sotto osservazione nelle stime del Mef. (Money.it)

La seconda metà dell'anno si presenta più sfidante, anche per via della salita dei tassi di interesse e dello spread, ma la crescita trimestrale del PIL dovrebbe rimanere lievemente positiva". (Teleborsa) - "Il robusto incremento del PIL previsto per il secondo trimestre dovrebbe portare la crescita acquisita al T2 in linea, se non al di sopra della previsione media annua del DEF (3,1%). (ilmessaggero.it)

La seconda metà dell’anno, ad ogni modo, «si presenta più sfidante, anche per via della salita dei tassi di interesse e dello spread, ma la crescita trimestrale del Pil dovrebbe rimanere lievemente positiva». (Il Sole 24 ORE)

L’impennata dei prezzi energetici si è riflessa nel peggioramento della bilancia commerciale e di quella delle partite correnti. La seconda metà dell’anno si presenta più sfidante, anche per via della salita dei tassi di interesse e dello spread, ma la crescita trimestrale del pil dovrebbe rimanere lievemente positiva" (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr