Wang Yi in isole Pacifico, Cina vuol sottrarle a influenza Usa

Tiscali Notizie ESTERI

E la prima ministra della Nuova Zelanda Jacinda Ardern ha detto di conseiderare "il Pacifico come la nostra famibglia e dunque, visto che esistono bisogni di sicurezza, siamo pronti e disposti a rispondere all'appello".Anche dall'interno degli stati insulari emergono allarmi.

"La Cina cerca d'accrescere la sua influenza nella regione del mondo dove l'Australia è il partner principale in materia di sicurezza", ha avvertito il nuovo primo ministro di Canberra Anthony Albanese. (Tiscali Notizie)

Su altre fonti

Venerdì 27 maggio 2022 - 09:25. Wang Yi: non costruiremo base militare alle isole Salomone. Sfida a distanza con la ministra australiana Penny Wong. CONDIVIDI SU:. . . . . . . . . . . Roma, 27 mag. Lo scrive oggi il South China Morning Post. (Agenzia askanews)

Le Fiji entrano nell'accordo voluto da Biden, colpo al patto cinese per il Pacifico dal nostro corrispondente Gianluca Modolo. Wang Yi, ministro degli Esteri cinese. Il ministro degli Esteri di Pechino, Wang Yi, arriva alle Kiribati: focus sulla pesca nella seconda tappa del tour nella regione (la Repubblica)

Nel 2015, l'allora primo ministro Tony Abbott e il suo ministro dell'immigrazione, Peter Dutton, sono stati sorpresi a scherzare sull'innalzamento del livello del mare nella regione. Sarebbe la seconda base militare di Pechino fuori dalla Cina continentale contro le 800 americane, ma la Cina al momento ha negato un simile piano. (ilmattino.it)

Cina e Australia: al via le missioni diplomatiche incrociate per il controllo del Pacifico dal nostro corrispondente Gianluca Modolo. (afp). Wang Yi inizia oggi il suo tour nelle isole Salomone. (la Repubblica)

L'area rischia così di trasformarsi in una nuova polveriera nel mondo diviso tra oriente e occidente. Nel 2015, l'allora primo ministro Tony Abbott e il suo ministro dell'immigrazione, Peter Dutton, sono stati sorpresi a scherzare sull'innalzamento del livello del mare nella regione. (ilmessaggero.it)

Alle Isole Cook, Niue e agli Stati federati della Micronesia, invece, verrà illustrata in videoconferenza Dal 26 maggio fino al 4 giugno, il ministro degli Esteri Wang Yi sarà in viaggio per proporre la sua offerta “rivoluzionaria” alle isole Fiji, Kiribati, Papua Nuova Guinea, Samoa, Timor Est, Tonga e Vanuatu. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr