CALVARESE, Si è dimesso dall'AIA per motivi personali

CALVARESE, Si è dimesso dall'AIA per motivi personali
Firenze Viola SPORT

Nessuna polemica, per la cronaca, dietro questa scelta: alla base della decisione vi sarebbe infatti l’intenzione di allargare il mercato dell’azienda di famiglia, che produce integratori sportivi, ai club di Serie A e B.

Di qui, l’evidente conflitto di interesse e la scelta di rassegnare le dimissioni.

Con qualche difficoltà per il neo designatore Rocchi, che vede infatti assottigliarsi la sua squadra arbitrale: considerata l’attuale squalifica di La Penna e Pasqua per la vicenda rimborsi e in attesa dell’esito dei ricorsi, sono 48 gli arbitri a disposizione per la prossima stagione

Secondo quanto riferito da Sky Sport, Gianpaolo Calvarese, pesantemente criticato per la direzione dell'ultimo Juventus-Inter (sua ultima partita arbitrata in Serie A) ma che vanta altre 156 partite nel massimo campionato, si sarebbe dimesso dall’AIA. (Firenze Viola)

Ne parlano anche altre fonti

L’arbitro Calvarese si è dimesso dall’AIA. Il fischietto ha preso la decisione dopo attenti riflessioni sulla propria attività. L’arbitro Calvarese si è dimesso dall’AIA. (Milan News 24)

Juventus-Inter di maggio rimarrà l’ultima partita in Serie A arbitrata da Gianpaolo Calvarese. Secondo quanto riferito da Sky Sport, il fischietto abruzzese, criticato per quella direzione di gara, che vanta 156 partite in Serie A, si sarebbe dimesso dall’AIA. (Tutto Juve)

L’arbitro Gianpaolo Calvarese, 45 anni, in Serie A e B dalla stagione 2008-09 dirigendo 156 partite nella massima serie. Attualmente è impegnato nel dirigere un’azienda di famiglia che produce integratori sportivi derivati dall’apicoltura. (Calcio Casteddu)

Serie A, si è dimesso l'arbitro Calvarese: vuole entrare nel calcio giocato

Il motivo che ha spiegato all'Aia e al designatore Rocchi è legato a esigenze di lavoro: Calvarese infatti lavora nella azienda di famiglia, nel teramano, che produce integratori sportivi e sta provando ad allargare il proprio giro d'affari. (LAROMA24)

IL BILANCIO CON LA ROMA - L'ormai ex arbitro ha diretto la Roma in 23 occasioni in tutte le competizioni per un bilancio positivo con 12 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Secondo quanto riferito da Sky Sport, il fischietto abruzzese, pesantemente criticato per quella direzione di gara, ma che vanta altre 156 partite nel massimo campionato, si sarebbe dimesso dall’AIA. (Voce Giallo Rossa)

Domani la seconda convocazione alle ore 14. E invece alle porte della sua ultima stagione da arbitro del massimo campionato, ha deciso di fare un passo indietro, fermandosi. Il direttore di gara della Can si è dimesso nel pomeriggio. (Pagine Romaniste)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr