Toyota bZ4X, la prova de Il Fatto.it – La prima elettrica è originale in tutto – FOTO

Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Si può scegliere a trazione anteriore oppure integrale, con rispettivamente 204 e 218 Cv di potenza (265 e 366 Nm di coppia).

Lo stile è decisamente originale, affilato, con superfici tagliate che si accostano creando un’impressione di maggiore compattezza rispetto alle dimensioni reali.

Interessante pure il tetto con i pannelli solari che può “regalare” fino a 11,7 km di percorrenza al giorno.

Il 4 ha a che fare con la trazione integrale e la X con la natura di suv dell’ultima arrivata. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altre fonti

Tutte le auto richiamate in Giappone - ha dichiarato Toyota - non facevano parte dei lotti da consegnare ai clienti poiché erano state predisposte per i test drive e l'esposizione. Anche Subaru richiama il Solterra. (La Gazzetta dello Sport)

Toyota ha deciso di richiamare ben 2.700 suv elettrici bZ4X a causa di un problema potenzialmente molto rischioso in ogni situazione stradale: la perdita delle ruote. La bZ4X è la prima elettrica al cento per cento del marchio giapponese, e ha riscosso molto interesse da quando è stata presentata. (FormulaPassion.it)

Toyota Motor ha dichiarato di voler richiamare 2.700 dei suoi primi veicoli elettrici bZ4X perché c’è il rischio che le ruote si stacchino. Relativamente al mercato giapponese, per esempio, molti dei veicoli consegnati non erano destinati alla vendita ma all’esposizione e al test drive. (Start Magazine)

Toyota bZ4X, la prima elettrica. Copenaghen è una città tra le più verdi nell’Europa che ha dichiarato guerra alle emissioni inquinanti. Per farlo ha scelto una strada senza compromessi che permettesse di esprimere al meglio le proprie idee e le proprie capacità tecniche; un suv di segmento D ribattezzato bZ4X (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr