Appalti truccati e mascherine ai familiari: arrestato il sindaco di Opera

Appalti truccati e mascherine ai familiari: arrestato il sindaco di Opera
Ck12 Giornale INTERNO

Secondo quanto emerso dalle indagini, il sindaco avrebbe sottratto alle farmacie e a una Rsa quasi 3mila mascherine per distribuirle ai propri familiari, oltre che ad amici e dipendenti comunali.

Ti potrebbe interessare anche -> Milano, prodotti anti-Covid sequestrati dai carabinieri. Contattato dall’Ansa, il vicesindaco del comune di Opera, Ettore Fusco, ha spiegato che il sindaco Antonino Nucera chiarirà presto la vicenda

La finalità sarebbe stata quella di orientare l’assegnazione degli appalti verso imprenditori conviventi, che avrebbero fornito in cambio “sostanziose utilità”. (Ck12 Giornale)

La notizia riportata su altre testate

Altro filone è quello della gestione delle mascherine fornite dalla Protezione Civile, che il sindaco avrebbe dirottato nel suo ufficio per amici e parenti. Duemilaottocentottanta mascherine destinate alle Rsa del suo territorio usate per sé e parenti e amici; smaltimento illecito di rifiuti speciali. (leggo.it)

- MILANO, 08 APR - Il Sindaco e la dirigente dell'ufficio tecnico del Comune di Opera (Milano), oltre a tre imprenditori edili, ritenuti responsabili - a vario titolo - di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, sono stati arrestati questa mattina dai Carabinieri. (La Nuova Sardegna)

Rifiuti nei cantieri e nel Parco Agricolo Sud Milano. Durante le indagini, inoltre, sarebbero stati documentati reati di tipo ambientale. Le funzioni del primo cittadino saranno svolte dal vice sindaco Ettore Fusco, peraltro già sindaco di Opera per due mandati in passato (BresciaToday)

Appalti aggiustati, arrestato sindaco di Opera.

Il Sindaco, Antonino Nucera, e la dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Opera (Milano), oltre a tre imprenditori edili, ritenuti responsabili – a vario titolo – di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, sono stati arrestati questa mattina dai Carabinieri. (ZMedia)

In cambio gli imprenditori finiti agli arresti avrebbero ristrutturato gratuitamente l’appartamento acquistato dalla compagna del sindaco, nonché capo dell’ufficio tecnico del Comune. Agli arresti domiciliari è finito il sindaco di Opera, Antonino Nucera, con la compagna Rosaria Gaeta, capo dell’ufficio tecnico del Comune, e tre imprenditori locali, accusati a vario titolo di peculato, corruzione, turbata libertà nella scelta del contraente, traffico illecito di rifiuti. (La Provincia Pavese)

I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano – nelle Province di Milano, Lodi, Brescia, Varese e Messina – hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I. (gazzettadimilano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr