Giorgetti: gestire le crisi aziendali con un fondo e una struttura specifica

Giorgetti: gestire le crisi aziendali con un fondo e una struttura specifica
Corriere della Sera ECONOMIA

Così Giorgetti, sempre in audizione alle Commissioni riunite sulle linee programmatiche del suo dicastero

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti in audizione alle commissioni riunite Attività produttive di Camera e Senato sulle linee programmatiche.

La stessa strategia Industria 4.0, così come in precedenza alcuni dei crediti di imposta, sono stati di fatto rimesse alle scelte discrezionali delle singole imprese. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

Il ministro dello Sviluppo economico chiede una riforma continentale e chiede di snellire la legislazione per aiutare il Paese: “Subito un fondo di sostegno alle riprese”. (La Stampa)

L’insicurezza del sistema azienda in Italia è ormai una realtà, accelerata dalla grave crisi innescata dal Covid. Le imprese in crisi e come sostenerle: di questo ha parlato Giorgetti all’audizione delle commissioni riunite Attività produttive. (Money.it)

n cambio di passo sulla gestione delle crisi aziendali, anche attraverso l'assunzione di profili ad hoc per occuparsene. (la Repubblica)

Crisi imprese, Giorgetti: non devono trascinarsi all’infinito

editato in: da. (Teleborsa) – “Abbiamo avviato le procedure di reclutamento per l’attivazione di una specifica struttura che si avvarrà di competenze professionali di spiccata qualità per supportare le decisioni ministeriali nei tavoli di crisi, e abbiamo disposto lo stanziamento in un fondo che potrà essere attivato per traghettare imprese in temporanea difficoltà verso condizioni migliori, quando vi siano obiettive prospettive di ripresa”. (QuiFinanza)

Anche in questo caso, “le scelte da adottare devono inserirsi in un contesto, quello delineato dall’Unione europea, che si muove in direzione di un sistema brevettuale unitario. I settori dell’automotive e della siderurgia sono “particolarmente bisognosi di interventi di sostegno per il loro carattere strategico e per il fatto di essere particolarmente esposti alla concorrenza cinese. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr