Tassi USA, Fed: bassi fino al 2023. Wall Street sbanda poi recupera

Tassi USA, Fed: bassi fino al 2023. Wall Street sbanda poi recupera
QuiFinanza QuiFinanza (Economia)

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Illumina, che prosegue le contrattazioni a -7,29%.

I principali indici di Wall Street dapprima sbandano poi tornano in territorio positivo.

editato in: da. (Teleborsa) – La Federal Reserve non prevede di alzare i tassi di interesse almeno fino al 2023, fino a quando non sarà raggiunta la massima occupazione.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano American Airlines (+5,62%), Altera (+4,99%), Mattel (+4,12%) e Discovery (+4,09%). (QuiFinanza)

Ne parlano anche altri giornali

Ma sottovalutare quanto annunciato e le proiezioni del Dot Plot diventerebbe un errore. (…) Tassi fermi ai livelli attuali almeno fino al 2023 e acquisti di titoli a ritmi attuali, per un tempo più lungo. (Finanza.com)

Per la Fed, ha spiegato in conferenza stampa il presidente Jerome Powell, si tratta di una «potente» forward guidance. Più precisamente, la Fed punta a raggiungere, oltre a un’occupazione «coerente» con la propria valutazione del livello massimo raggiungibile, un’inflazione al 2% che punti a livelli leggermente più alti. (Il Sole 24 ORE)

La Fed è più ottimista, ma i mercati la bocciano

La banca centrale Usa prevede che l’economia americana si contrarrà quest’anno del 3,7% con un tasso di disoccupazione al 7,6% e un’inflazione all’1,2%. La decisione sui tassi invariati era attesa dai mercati ma il rinnovato impegno a sostegno della crescita ha dato una spinta ai listini Usa. (Il Fatto Quotidiano)

La Fed è più ottimista sull'economia Usa e per almeno tre anni s'impegna a tenere bassi i tassi. Per questo i mercati hanno chiesto benzina, cioè volevano che la Fed mettesse altri soldi, o meglio che comprasse più Treasury e più corporate bond. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr