Daniela Molinari, la madre biologica accetta il prelievo del sangue

Corriere Milano INTERNO

Certo, nel dibattito pubblico un giudizio d’istinto aveva condannato la donna, peraltro definita da Daniela, psicologa per un’associazione che segue persone con disturbi psichici e per lo più giovani, «disumana», in relazione al suo «incomprensibile» diniego.

«Abbiamo assicurato una risposta rapidissima» dicono dal Tribunale, rimarcando, parallelamente alla vicenda di Daniela, donna di straordinaria forza già prima della scoperta, tre anni fa, del tumore, un fenomeno avvenuto nel 2020

Senza il Dna della mamma, che partorì a 19 anni nell’ospedale comasco Sant’Anna per l’appunto rinunciando da subito alla piccola, le cure non potrebbero neanche cominciare. (Corriere Milano)

Ne parlano anche altri media

L'infermiera milanese 47enne malata di cancro, alla ricerca della madre naturale per un prelievo di sangue necessario per accedere a una cura sperimentale, ha ricevuto la buona notizia: dopo un iniziale rifiuto, la mamma ha accettato di sottoporsi all'esame del Dna. (Notizie - MSN Italia)

Como, la madre naturale della donna malata di cancro accetta il prelievo di sangue: sì all'esame del Dna
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr