Olbia: il pronto soccorso continua a perdere pezzi

Olbia: il pronto soccorso continua a perdere pezzi
Sardegna Reporter INTERNO

Così il consigliere regionale del M5s Roberto Li Gioi sollecita nuovamente l’intervento della Regione, dopo il sopralluogo effettuato nella struttura a fine estate.

Degli otto medici in servizio lo scorso settembre ne sono rimasti soltanto cinque.

“È assurdo che soli cinque medici – conclude- debbano sobbarcarsi una mole di lavoro immane che non consente un riposo adeguato e pregiudica la qualità delle prestazioni”

Olbia: il pronto soccorso continua a perdere pezzi. (Sardegna Reporter)

La notizia riportata su altri media

Numerose altre le persone implicate nelle indagini, indiziate di far parte di una estesa rete di persone dedita, a vario titolo e in concorso tra loro, ai reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, contro la libertà individuale e di sfruttamento della prostituzione, con l’aggravante della transnazionalità. (Casteddu Online)

Tra i reati contestati anche il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e l'esercizio abusivo di attività di prestazione di servizi di pagamento.Numerose altre le persone implicate nelle indagini, parimenti indiziate di far parte di una estesa rete di persone dedita, a vario titolo e in concorso tra loro, ai reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, contro la libertà individuale e di sfruttamento della prostituzione, con l'aggravante della transnazionalità. (Rai News)

(in Nigeria, Libia e Germania), dediti alla commissione dei reati innanzi indicati, ma anche di identificare le vittime, 50 donne nigeriane, reclutate e condotte in Italia da propri connazionali dalla Nigeria Interessate Cagliari, Olbia, Alessandria, Brescia, Castel Volturno, Catania, Pado-va, Ravenna, Roma, Torino, Cuneo, Venezia e Verona. (La Nuova Sardegna)

"A Cagliari potete lavorare come parrucchiere", poi l'inferno dei riti voodoo e la prostituzione: così i nigeriani hanno schiavizzato 50 donne

Le indagini a Olbia. Numerose altre le persone implicate nelle indagini, parimenti indiziate di far parte di una estesa rete di persone dedita, a vario titolo e in concorso tra loro, ai reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, contro la libertà individuale e di sfruttamento della prostituzione, con l’aggravante della transnazionalità. (Gallura Oggi)

Minacce e maledizioni, intercettate nelle telefonate tra le ragazze e gli stregoni. Cagliari, 22 novembre 2021 - Riti voodoo e stregoni, prostituzione, una raffica di arresti e soldi, tanti soldi. (Quotidiano.net)

“Solo dalla Sardegna, verso la Nigeria, sono stati spediti poco più di 4 milioni di euro, anche nascosti dentro sacchi di farina”. Minacciate con riti voodoo e costrette, per ripagare i debiti legati al costo del viaggio, a prostituirsi o a chiedere l’elemosina. (Casteddu Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr