Caltagirone e Del Vecchio, un piano e nuovi manager per prendersi Generali

Caltagirone e Del Vecchio, un piano e nuovi manager per prendersi Generali
La Repubblica ECONOMIA

In attesa di conoscere qual è il piano industriale alternativo del patto che riunisce insieme Caltagirone, Leonardo Del Vecchio (6,6%) e la Fondazione Crt (1,6%), gli investitori storcono il naso perché le battaglie tra gli azionisti di solito danneggiano le aziende

Le dimissioni dal consiglio di amministrazione di Generali di Francesco Gaetano Caltagirone, che della compagnia è il secondo azionista con l’8,04%, fanno scivolare le azioni che ieri in Borsa hanno perso l’1,52% a 18,4 euro, o 29,1 miliardi di capitalizzazione. (La Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

Fonte foto: ANSA. Generali, Gaetano Caltagirone esce dal Cda: i motivi della rottura. Gaetano Caltagirone abbandona la seconda carica della compagnia (presieduta da Gabriele Galateri) dopo ben dodici anni trascorsi al vertice. (Virgilio Notizie)

Nessuno esclude che Bardin – l’ad di Delfin “occhi” e “orecchie” di Del Vecchio dentro le Generali – possa prossimamente seguire l’esempio di Caltagirone ed uscire dal cda Da una parte il consiglio di amministrazione che – col supporto di Mediobanca – vuole riproporre l’attuale ad, Philippe Donnet. (La Stampa)

La questione è quindi elementare: chi ha investito una montagna di capitale proprio - Caltagirone e Del Vecchio - vuole avere voce in capitolo. Tutto il resto è contorno, di volta in volta ammantato da spiegazioni giuridiche, pareri super partes, cacciatori di teste anglofoni e consulenti per la comunicazione. (ilGiornale.it)

L'uscita di Caltagirone alza lo scontro sul futuro di Generali

E' questa una delle dirette conseguenze delle sue dimissioni dal board della compagnia assicurativa, che lo svincolano dunque dagli obblighi di comunicazione dei cosiddetti internal dealing. In quest'ultimo caso le attese del mercato si concentrano su Edizione, che detiene quasi il 4% del Leone, a maggior ragione dopo la recente definizione della nuova governance (Il Sole 24 ORE)

enerali è, da sempre, la società dei record, dei grandi numeri; perché no, anche delle eccellenze. (La Repubblica)

Gabriele Galateri di Genola, che di Generali è il presidente, ha respinto le accuse: «Esprimo vivo rammarico e sorpresa per la decisione assunta dal cav. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr