Vaccini, la svolta della Regione: centri aperti a tutti senza prenotazioni. Novità per i vaccinati contagiati dopo la dose

Vaccini, la svolta della Regione: centri aperti a tutti senza prenotazioni. Novità per i vaccinati contagiati dopo la dose
PerugiaToday SALUTE

Ai primi, non appena saranno inseriti nel sistema informativo regionale, sarà inviato un sms in cui si comunica che potranno effettuare la seconda dose, prenotandosi presso il portale regionale o recandosi direttamente presso uno dei punti vaccinali territoriali per accesso diretto alla vaccinazione; mentre coloro che rientrano nella seconda categoria, riceveranno un sms con la comunicazione che la loro schedula vaccinale è da intendersi completata, ma che l’eventuale somministrazione di una seconda dose non è comunque controindicata e che, pertanto, potranno richiederla secondo le stesse modalità

Tutti i centri vaccinali sui territori umbri garantiranno il vaccino a tutta la popolazione anche senza prenotazione a partire dal 12 settembre prossimo. (PerugiaToday)

Ne parlano anche altri giornali

Dei nuovi positivi, 220 sono asintomatici, individuati con test e contact tracing, e l'età media è di 36,8 anni. In terapia intensiva ci sono 43 pazienti, due in meno di ieri, mentre negli altri reparti Covid sono 400 (-2). (Sky Tg24)

“Un atteggiamento prudente si rende quanto mai necessario anche alla luce del perdurare dell’emergenza” Il farmaco, usato per il cosiddetto fuoco di Sant’Antonio, non è autorizzato. (L'HuffPost)

A quel punto però scatta la seconda linea, che non fa esplodere i danni del Covid Il motivo è che il virus viene attaccato dal sistema immunitario in due tappe. (La Repubblica)

L'obbligo vaccinale potrebbe essere graduale

Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube. Reazioni avverse al vaccino in Italia: casi ancora sospetti. Questa reazioni avverse gravi al vaccino sono comunque ritenute in quasi tutti i casi (in particolare quelli gravi), ancora sospette. (The Wam)

I dettagli organizzativi della «macchina» regionale, da declinare poi in chiave provinciale, sono ancora in fase di ultimazione lungo una road map che ieri ha registrato due call tra i vari attori del sistema sanitario lombardo (e bergamasco) per definire ulteriori aspetti. (L'Eco di Bergamo)

L’ipotesi è quella di procedere con l’obbligo graduale. L’eventuale obbligo vaccinale e l’estensione del Green pass sono scelte politiche che potrebbero arrivare a fine mese, quando ci si aspetta di raggiungere almeno l’80% della popolazione vaccinata (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr