De Zerbi: "C'era un rigore per noi"

De Zerbi: C'era un rigore per noi
Virgilio Sport SPORT

Magari c’è qualche errore, ma di fronte c’era l’Inter

Per me è rigore, lui tenta di non cadere ma se lo tiri alla fine cade.

Il secondo gol è vero che è arrivato in contropiede ma viene da un fallo da rigore, non è stato un contropiede reale.

Noi siamo questi, non è vergogna prendere gol in contropiede se stai facendo la partita.

Per la mole di gioco che produciamo, ci manca qualche occasione in più ed essere più arrembanti. (Virgilio Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

Così come non mi piacciono alcuni giocatori, non mi piacciono alcuni arbitri e tra questi c’è Irrati. Dopo la partita di San Siro, l’allenatore neroverde è soddisfatto della prova dei suoi giovani: "Abbiamo tirato di più in porta dell’Inter". (Sky Sport)

De Zerbi è stato molto diretto al riguardo: “Per me su Raspadori era rigore. Nella sfida del ‘Meazza’ i suoi uomini sono usciti sconfitti contro l’Inter, a cui sono bastate le reti di Luakaku e di Lautaro Martinez. (CalcioMercato.it)

Al buon Conte bisognerebbe obiettare che quel rigore Irrati e il Var forse non l’hanno visto proprio perché consideravano il Sassuolo, pure loro, troppo ‘libero mentalmente’. Capite fino a che punto questa mentalità impoverente è in grado di deformare e distorcere la realtà? (Calciomercato.com)

"Abbiamo fatto più dell'Inter. Irrati? Non mi piace". Rivedi De Zerbi dopo il ko del Sassuolo

“A me Irrati non mi piace come arbitro, cosi’ come non mi piacciono alcuni giocatori non mi piace Irrati come arbitro“, ha continuato il tecnico neroverde “A me Irrati come arbitro non piace, non mi piace come ha diretto la gara dall’inizio alla fine”. (Fiorentina.it)

Irrati non mi piace come arbitro, come non mi piacciono alcuni giocatori non mi piacciono alcuni arbitri. Rivedi De Zerbi dopo il ko del Sassuolo. vedi letture. Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, è intervenuto ai microfoni di DAZN al termine del match contro l’Inter: “Per me è rigore, ma sento dire che è caduto con le ginocchia, Raspadori cerca di non cadere, ma se tiri quello è un movimento innaturale. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr