Crotone, sparatoria davanti agenzia di pompe funebri: ucciso 45enne

Crotone24News.it INTERNO

Non è ancora nota l’identità dell’altra persona rimasta ferita che è stata trasportata subito al vicino ospedale civile San Giovanni di Dio in condizioni critiche.

Sul posto sono accorsi Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza.

Secondo i primi rilievi effettuati sul luogo del delitto sarebbero stati esplosi almeno otto colpi di pistola

Il duplice agguato è stato commesso intorno alle ore 10:00 nelle immediate adiacenze dell'agenzia funebre in via Giovanni Paolo II della quale Scarriglia era titolare. (Crotone24News.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un altro uomo sarebbe stato ferito e si troverebbe attualmente in ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita. Il proprietario e un’altra persona si trovavano presso l’agenzia di pompe funebri per effettuare dei lavori di tinteggiatura quando l’omicida (ancora ignoto) è entrato facendo fuoco da distanza ravvicinata con una pistola (StrettoWeb)

Un morto e un ferito è il bilancio della sparatoria avvenuta questa mattina dopo le 10 in via Giovanni Paolo II, di fronte allo stadio Ezio Scida. Sul luogo della sparatoria sono intervenuti Carabinieri, Polizia, Guarda di finanza e gli uomini della Scientifica per i rilievi (LaC news24)

L’altra persona ferita, invece, sarebbe stata colpita da almeno due proiettili ad una gamba. Gli uomini della Squadra mobile della Questura di Crotone sono prontamente intervenuti sul luogo dell’omicidio e hanno avviato le indagini (Corriere della Calabria)

Il ferito, 53 anni, non sarebbe in pericolo di vita. Non è parente della vittima, ma un imbianchino incensurato ed è stato colpito alla gamba sinistra. (Gazzetta del Sud - Edizione Catanzaro, Crotone, Vibo)

L’uomo sarebbe morto durante il tragitto verso il vicino ospedale. La persona ferita è un imbianchino, di 53 anni, di Crotone, che si trovava all’interno dell’agenzia dove stava lavorando alla ristrutturazione della sede. (Iacchite.blog)

La persona ferita sarebbe un operaio, parente della vittima, che stava eseguendo lavori di pitturazione all’interno dell’onoranza funebre. L’uomo sarebbe deceduto poco dopo essere stato trasportato al vicino pronto soccorso da una ambulanza del 118. (CrotoneNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr