Claudio Borghi contro Giuseppe Conte: "Al posto della mascherina un tappo per contenere la boria"

Liberoquotidiano.it INTERNO

Giuseppe Conte si è presentato alla Camera per il voto sulla fiducia dopo lo strappo di Italia Viva.

La bomba del 'reclutatore' Claudio Borghi: una condanna a morte politica per Conte. E ancora, allibito come tanti: "Ecco la priorità per il paese.

D'altronde - è il ragionamento del leghista - "di fronte a un discorso come questo, come si può non votare contro?!".

Questo almeno quanto notato da Claudio Borghi che, in attesa di parlare, cinguetta: "Credo che Conte invece di una mascherina abbia un tappo, altrimenti la boria esploderebbe". (Liberoquotidiano.it)

La notizia riportata su altre testate

Claudio Borghi sente Conte e sbrocca: "Boria", soluzione drastica. "Presidente Conte, lei se ne andrà quando la montagna di guano che è stata accumulata sotto il tappeto sarà così enorme da non poter essere più nascosta - conclude Borghi nel delirio di Montecitorio -. (Liberoquotidiano.it)

Sa quanti morti fa per milione? "Nel discorso che abbiamo appena sentito se uno non fosse un italiano potrebbe pensare che questo Paese nel mondo sia un esempio. (ilGiornale.it)

Il leghista al premier Conte: «Non ha la nostra fiducia, semmai compassione per quello che sta facendo» - Ansa /CorriereTv. Durissimo intervento di Claudio Borghi, deputato della Lega, nel dibattito alla Camera per la crisi di governo. (Corriere TV)

“Presidente Conte, lei se ne andrà quando la montagna di guano che è stata accumulata sotto il tappeto sarà così enorme da non poter essere più nascosta. Ve ne andrete come chi lascia la casa dopo averla occupata: dopo aver distrutto e rubato tutto, dopo aver defecato al centro della stanza “. (Il Fatto Quotidiano)

In risposta al Premier Conte, intervenuto in mattinata alla Camera sulla situazione politica e la crisi di Governo che ne potrebbe scaturire, ha preso la parola il deputato Claudio Borghi. (Radio Radio)

Camera webtv Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev. Dpcm, Viminale a prefetti: stretta controlli in zone movida e sulle strade «Presidente Conte, lei se ne andrà quando la montagna di guano che è stata accumulata sotto il tappeto sarà così enorme da non poter essere più nascosta. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr