Padova, 69enne dona il rene all'amico d'infanzia: "Ora ci godiamo la vita"

Padova, 69enne dona il rene all'amico d'infanzia: Ora ci godiamo la vita
Sky Tg24 INTERNO

"Ci siamo fatti il regalo più grande: poter ancora stare assieme e goderci la vita accanto alle nostre famiglie", affermano i due amici

E senza pensarci un secondo Renato offre all’amico il suo rene.

Tra i loro ricordi di una vita: un viaggio in gioventù in Olanda a bordo di un’auto, il trasloco a Rotterdam per Giorgio, due matrimoni felici e dei bellissimi figli.

Giorgio Medici e Renato Bisello, cresciuti assieme negli anni 50’ giocando a pallone in via Raffaello Sanzio a Padova adesso sono legati indissolubilmente. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altri media

Oggi Renato e Giorgio conducono una vita normale: il primo a Padova, il secondo in Olanda Senza pensarci un secondo, Renato - a 69 anni - offre all'amico d'infanzia il suo rene. (Today.it)

Tuttavia, per poter raggiungere i propri obiettivi è necessario affidarsi alle migliori cliniche per trapianto di capelli. Perciò possiamo dire con certezza che è opportuno affidarsi solo alle migliori cliniche per trapianto di capelli. (MyGlam)

Renato è compatibile e gli dona un suo rene senza pensarci due volte. «Ci siamo fatti il regalo più grande: poter ancora stare assieme e goderci la vita accanto alle nostre famiglie» dichiara la coppia di amici (videointervista di Elisa Fais) (ilgazzettino.it)

Padova, 69enne dona il rene all’amico di sempre: “Il regalo più grande”

A titolo esemplificativo, se senza certificazione non si entra in Svezia come non si entra in Norvegia, in Olanda senza certificazione da domani non si partecipa a nessun evento all’aperto o al chiuso. (The Intruder News)

69enne dona un rene all’amico d’infanzia: “Adesso ci godiamo la vita”. Adesso saranno legati per sempre Renato e Giorgio. L’amico ha deciso immediatamente di donare un rene a Giorgio, e nel 2021 alla clinica di trapianti di Rotterdam, gli era stato asportato il rene sano per il trapianto all’amico. (Nanopress)

Nell’ottobre 2021, al Centro Trapianti Rene di Rotterdam in Olanda, viene espiantato l’organo sano a Renato e Giorgio, risvegliatosi dall’anestesia, ritorna a guardare avanti. Ha lavorato fino a tre anni fa, momento in cui è andato pensione. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr