Lo sfogo di Jonathan Bazzi: «La situazione case a Milano è insostenibile, penso a un futuro via da qui»

Lo sfogo di Jonathan Bazzi: «La situazione case a Milano è insostenibile, penso a un futuro via da qui»

E andrà sempre peggio» commenta amaro lo scrittore.

Da qui la riflessione: «Inizio a pensare che il mio futuro non sarà più qui, nella mia città».

«Ormai è prassi chiedere 700 per una stanza e almeno 1000 per un monolocale.

di Sara Bettoni. Lo scrittore milanese commenta i prezzi degli alloggi in città: «È prassi chiedere 700 euro per una stanza e almeno 1000 per un monolocale.

E chi, infine, propone di risolvere la questione grazie allo smart working: trasferirsi altrove e lavorare da remoto

(Corriere Milano)

Ne parlano anche altre fonti

Tantissimi i commenti raccolti sui social in risposta allo sfogo, dal tono peraltro perentorio, dello scrittore. O trasferirsi a vivere nei piccoli centri di provincia per una qualità di vita ritenuta migliore e non priva di servizi. (IL GIORNO)

Jonathan Bazzi contro i prezzi delle case a Milano: "Costi insostenibili, penso a un futuro lontano dalla mia città" di Annarita Briganti. Foto: Ig Jonathan Bazzi. Lo scrittore ha acceso il dibattito social su Twitter. (La Repubblica)

La città è Milano e chi minaccia l’addio è lo scrittore Jonathan Bazzi, 37 anni, cresciuto a Rozzano ma stabile nel capoluogo dagli studi universitari in Filosofia. Adesso viviamo al quartiere Ortica, periferia est, in un monolocale mansardato di 45 metri quadri al primo piano. (Corriere Milano)

A Milano le case costano troppo secondo lo scrittore Jonathan Bazzi

Sta facendo discutere il tweet dello scrittore Jonathan Bazzi, 36 anni, già nella sestina del premio Strega 2020 con ’Febbre’ (Fandango), libro con cui ha comunque conquistato numerosi riconoscimenti, tra cui il Kihlgren Opera prima, il Farheneit e il Bagutta Opera Prima. (IL GIORNO)

Ersu della Sardegna insieme per il diritto allo studio universitario. Campagna di comunicazione congiunta per il lancio del nuovo bando “Borsa di studio e servizi abitativi” A. 2022/2023, primo tassello di un progetto più articolato dedicato all’informazione e orientamento sul diritto allo studio universitario. (Sardegna Reporter)

Nel primo semestre del 2022, secondo i prezzi registrati dall'Osservatorio del mercato immobiliare (Nomisma), c'è stato un aumento del 6%, praticamente il doppio che altrove. Ma non è tutto, il trend per i prossimi tre anni è ancora in crescita e prevede una nuova impennata del 12% (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr