Cadavere di una donna trovato in un cassonetto a Bologna. Il fidanzato impiccato a casa

Cadavere di una donna trovato in un cassonetto a Bologna. Il fidanzato impiccato a casa
L'HuffPost INTERNO

Quello del suo fidanzato, poco dopo, impiccato nel suo appartamento.

Sono in corso le indagini della squadra mobile per ricostruire i fatti

I poliziotti sono andati a casa del fidanzato, anch’egli del Camerun, 43 anni, trovandolo impiccato.

La giovane, camerunense, non era rientrata a casa dopo una serata passata fuori.

Il corpo di una donna di 31 anni è stato trovato in un cassonetto di viale Togliatti, alla prima periferia di Bologna (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri media

E ad ucciderla sarebbe stato il fidanzato, Jacques Honoré Ngounet, 43 anni, origini camerunesi come la ragazza. Un permesso di soggiorno in via di rinnovo, un solo precedente penale alle spalle per disturbo della quiete pubblica, ritrovato impiccato nel suo appartamento in una struttura di viale Roma. (il Resto del Carlino)

Se qualche elemento dovesse però mettere in dubbio questa ricostruzione, lo scenario che si aprirebbe sarebbe ancora più inquietante Emma Pezemo aveva 31 anni, veniva dal Camerun e studiava a Bologna per diventare operatrice socio sanitaria. (ilmessaggero.it)

Se qualche elemento dovesse mettere in dubbio la ricostruzione, le forze dell'ordine indagherebbero alla ricerca di una terza persona, la cui esistenza non è ancora del tutto esclusa. Nonostante la confessione lasciata a un foglio di carta, le forze dell'ordine continuano ad indagare per accertare definitivamente la dinamica dell'omicidio-suicidio. (Fanpage.it)

Bologna, donna uccisa dal fidanzato, che si suicida

Attivate le ricerche, il corpo della gioavne è stato rinvenuto in un cassonetto di via Togliatti. Contestualmente gli operatori si sono recati presso l’abitazione del fidanzato (43 anni, anche lui del Camerun) e qui la seconda tragica scoperta: il giovane infatti è stato trovato impiccato all'interno della sua camera (BolognaToday)

Entrambi erano immigrati di origine camerunense. È un raccapricciante caso di omicidio-suicidio quello avvenuto nella periferia di Bologna. (triestecafe.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr