Inter, cessione ora o a giugno: Suning-Bc Partners, i 200 mln di distanza non sono un problema

Inter, cessione ora o a giugno: Suning-Bc Partners, i 200 mln di distanza non sono un problema
TUTTO mercato WEB SPORT

Trattativa di cessione - Non è certo un mistero che Suning stia trattando da tempo con Bc Partners, ma la distanza tra domanda e offerta è di circa 200 milioni di euro.

Difficile capire se quelle frasi siano il definitivo addio della società cinese ma il Corriere dello Sport prova a fare il punto della situazione.

Potrebbero poi essere aggiunti bonus o premi legati al raggiungimento di obiettivi sia sportivi che economici che consentirebbero al gruppo di Nanchino di incassare qualcosa in più

Vendita a giugno - L'effettivo passaggio della maggioranza potrebbe dunque essere perfezionato tra qualche mese, con Bc Partners che garantirebbe comunque nell'immediato i 200 milioni per coprire le esigenze di cassa. (TUTTO mercato WEB)

Se ne è parlato anche su altre testate

In un periodo controverso per l'Inter a livello di proprietà Suning pubblica i dati finanziari sul periodo fra la fine del 2020 e l'inizio del 2021. (Fcinternews.it)

Sul versante interista non convinceva il legame con le Cayman del fondo LionRock Capital, che detiene il 31% delle quote nerazzurre. "La frenata decisiva è arrivata a causa del probabile cambio di proprietà dell’Inter - sottolinea Tuttosport proprio nel giorno del derby -. (Fcinternews.it)

TS – Inter, il disimpegno di Suning allunga la vita di San Siro

Tra dubbi e realtà. Il possibile cambio di proprietà dell'Inter ha rallentato lo sviluppo della pratica per l'abbattimento di San Siro e la costruzione del nuovo stadio. Così San Siro potrebbe essersi guadagnato qualche anno di vita in più (fcinter1908)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr