“Vaccino contaminato”: la Fda scarta 60 milioni di dosi J&J - L'Unione Sarda.it

“Vaccino contaminato”: la Fda scarta 60 milioni di dosi J&J - L'Unione Sarda.it
L'Unione Sarda.it ECONOMIA

La Food and Drug Administration – l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici – ha disposto che circa 60 milioni di dosi del vaccino contro il coronavirus Janssen, prodotto da Johnson&Johnson, siano scartate a causa di una possibile contaminazione.

Attualmente l’organismo americano sta valutando se consentire la distribuzione negli Usa o in altri Paesi di almeno 10 milioni di dosi di questi vaccini, accompagnate però da un'avvertenza. (L'Unione Sarda.it)

La notizia riportata su altri media

E ora la Food and Drug Administration ha deciso che circa 60 milioni di dosi del vaccino anti-Covid della multinazionale saranno scartate a causa di una possibile contaminazione avvenuta nello stabilimento gestito dalla Emergent BioSolutions, che è chiuso da due mesi. (Il Fatto Quotidiano)

Una fiala che riporta la scritta "Vaccino contro il Covid-19 Johnson&Johnson" . 2 maggio 2021 REUTERS/Dado Ruvic. (Reuters) - La statunitense Food & Drug Administration (Fda) ha chiesto a Johnson & Johnson (NYSE: ) di distruggere 60 milioni di dosi del suo vaccino contro il Covid-19 prodotte presso lo stabilimento di Baltimora, che ha riscontrato alcuni problemi. (Investing.com)

Vaccini, Locatelli: Con J&J frequenza fenomeni trombotici è minore

Il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sulla campagna vaccinale ha chiarito: «È vero che J&J si basa su un vaccino adenovirale umano a fronte di quello di scimpanzè di AstraZeneca, è vero che c'è qualche segnalazione di fenomeni trombotici in sede inusuale, tuttavia c'è una frequanza minore e abbiamo un numero di soggetti che hanno ricevuto questo vaccino significativamente minore, attorno a 1 milione e 100 mila dosi. (ilmessaggero.it)

“Credo che il compito del Cts sia quello di fornire elementi per la decisione che poi spetta alla politica sottolineando le informazioni note e le aree ancora di incertezza” Lo dice il professor Franco Locatelli, portavoce del Cts, in conferenza stampa. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr