Wall Street recupera e chiude positiva

Teleborsa ECONOMIA

12,4%)16:30: Scorte petrolio, settimanale (preced.

18,4%)15:00: Indice FHFA prezzi case, mensile (atteso 1,1%; preced.

1,1%)16:00: Fiducia consumatori, mensile (atteso 111,8 punti; preced.

2,5%)14:30: Richieste sussidi disoccupazione, settimanale (atteso 255K unità; preced

115,8 punti)16:00: Vendita case nuove, mensile (preced.

(Teleborsa)

Su altri media

Il Ftse Mib rallenta dopo l'apertura negativa di Wall Street e chiude la seconda seduta di settimana in lieve rialzo dello 0,22% a 26.028 punti. L'oro, si riprende rispetto a metà mattina e tratta n rialzo dello 0,35% a 1.843 dollari l'oncia. (Milano Finanza)

Male anche i futures sui principali indici azionari Usa: i futures sul Dow Jones crollano di 330 punti, ma erano scesi fino a -500 punti; futures sul Nasdaq -1,5%, futures sullo S&P 500 -1,20%. Come ampiamente anticipato, i tassi sui fed funds sono stati lasciati invariati nel range compreso tra lo zero e lo 0,25%. (Finanzaonline.com)

Alle 16 circa ora italiana, il Dow Jones perde 678 punti (-1,97%), a 33.686 punti circa; lo S&P 500 arretra del 2,54% a 4.294 punti, mentre il Nasdaq scivola del 3%, ovvero di oltre 400 punti, a 13.447 punti. (Finanzaonline.com)

Attesa per la Fed e taglio delle stime sul Pil globale mandano in rosso Wall Street. L’Fmi ha rivisto al ribasso la crescita del Pil per il 2022, tagliando in particolare le previsioni su Cina e Usa. L’indice , che misura la volatilità sui mercati, è tornato a superare i 33 punti dopo aver toccato, ieri, quota 38 prima di chiudere a 30 punti (Investing.com)

Alle 7.30 circa ora italiana, i futures sul Dow Jones sono in calo dello 0,71%, in perdita di 240 punti circa; quelli sullo S&P 500 arretrano di oltre -1%, mentre quelli sul Nasdaq scendono dell'1,28% I futures sullo S&P 500 sono arrivati a capitolare di 61 punti (o -1,4%), mentre quelli sul Nasdaq 100 sono crollati fino a -1,87%. (Finanzaonline.com)

"Ci aspettiamo che la FED usi la riunione - l'ultima prima dell'atteso lift-off a marzo - per segnalare formalmente un imminente rialzo dei tassi, modificando la discussione sulle condizioni del mercato del lavoro nella sezione della forward guidance della dichiarazione per dire che l'occupazione massima sarà probabilmente presto raggiunta", ha commentato Tiffany Wilding, economista esperta di America Settentrionale di PIMCO. (Teleborsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr