Lotta alla Pandemia, indagine Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute: "In Italia prevalente la variante Omicron"

Lotta alla Pandemia, indagine Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute: In Italia prevalente la variante Omicron
Scisciano Notizie ILMONITO INTERNO

È scesa al 19%, invece, la diffusione della variante Delta, che è stata predominante per tutta l’estate e l’autunno del 2021.

Per l’indagine sono stati sequenziati 2.632 campioni, scelti in maniera casuale in tute le regioni italiane e per fasce di età diverse

“Questi risultati, per quanto non privi di limiti e bias – sottolinea Iss – mostrano una rapida diffusione della variante Omicron, in linea con quanto già descritto recentemente in altri paesi europei”. (Scisciano Notizie ILMONITO)

Su altri media

Delta non si è arresa soltanto in Valle d’Aosta, dove mantiene una prevalenza del 66,7% e Omicron è ferma al 33,3%. “In Italia il 3 gennaio scorso la variante Omicron” del Covid “era predominante, con una prevalenza stimata all’81%, con una variabilità regionale tra il 33% e il 100%. (ZON.it)

Variante Omicron: Iss “Il 3 gennaio era responsabile dell’81% di casi”

Inoltre, “non bisogna trascurare il fatto che la variante Delta co-circola nel Paese, sia pure con una prevalenza che sta diminuendo progressivamente nel tempo, che suggerisce uno svantaggio competitivo nei confronti di Omicron” “Questi risultati, per quanto non privi di limiti e bias – si sottolinea nell’indagine rapida flash survey dell’Iss – mostrano una rapida diffusione della variante Omicron, in linea con quanto già descritto recentemente in altri Paesi Europei”. (L'Occhio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr