La Francia conquista la Nations: con la Spagna, il campione prevale sul gioco

La Francia conquista la Nations: con la Spagna, il campione prevale sul gioco
Calciomercato.com SPORT

Per Unai Simon e Lloris sono stati 45 minuti di scarsissimo impegno.

Ha vinto la Francia, ma poteva vincere la Spagna.Per la prima ora, era stata più divertente Italia-Belgio di Spagna-Francia.

Luis EnriqueFrancia (3-4-1-2): Lloris; Koundé, Varane (dal 43' Upamecano), Kimpembe; Pavard (dall'80' Dubois, Pogba, Tchouameni, Theo Hernandez; Griezmann (dal 91' Veretout); Benzema, Mbappé

Traversa francese: Benzema-Mbappé, conclusione micidiale di Theo Hernandez, palla sotto la traversa e rimbalzo in campo. (Calciomercato.com)

Su altre fonti

Attacco pesante per Deschamps che schiera contemporaneamente Benzema, Griezmann e Mbappé. Luis Enrique conferma il giovane Gavi e opta per il tridente Ferran Torres-Sarabia-Oyarzabal. (Sky Sport)

Player of the Match: Karim Benzema (Francia). "Un gol incredibile nel momento cruciale e tanto lavoro anche senza palla." Dopo il Belgio, la Francia batte in rimonta anche la Spagna e conquista l’edizione 2021 della UEFA Nations League. (UEFA.com)

Dopo due minuti Karim Benzema pareggia battendo Simòn con un gol pazzesco, a giro dalla sinistra all'incrocio dei pali. La Nations League, competizione UEFA per nazionali, va alla Francia di Deschamps. (Spazio Napoli)

Nations League, Spagna-Francia: le pagelle - Sportmediaset

Passano due minuti e Mbappé avrebbe la palla per il sorpasso, ma il suo pallonetto con Unai Simón fuori dai pali termina di poco alto. Dal canto suo la Nazionale transalpina fatica ad avvicinarsi alla porta di Unai Simón, sostanzialmente inoperoso in questo primo tempo, come d'altronde il suo collega francese. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Lo fa sfruttando un gran lancio di Busquets pochi secondi dopo una traversa di Theo Hernandez Poi il Var nega un possibile rigore per un possibile controllo con il braccio di Koundé in area. (Sportal)

Mbappé 6 - Fino al minuto 80 la sua prova è decisamente insufficiente, fumoso, svagato e impreciso. Luis Enrique lo mette largo a destra e l'esterno del Manchester City sbatte costantemente contro Theo Hernandez. (Sport Mediaset)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr