Nuova colata ad Oyace: le impressionanti immagini

Nuova colata ad Oyace: le impressionanti immagini
AostaSera INTERNO

il primo smottamento, il più importante per fronte, era sceso alle 22.15 dal torrente Baudier, in frazione La Cretaz ad Oyace, nel capoluogo.

Si tratta delle immagini, a cura del Nucleo Sapr, che pubblichiamo di seguito e che restituiscono l’ampiezza delle prime colate.

Dopo le 16, tuttavia, due nuovi distacchi hanno complicato la situazione, portando a valle ancora più detriti di quelli precedenti. (AostaSera)

Ne parlano anche altri giornali

In azione anche i mezzi di soccorso per rimuovere i detriti. Sul posto i vigili del fuoco volontari e professionisti insieme alle autorità comunali e agli addetti regionali per valutare la situazione. (Aosta Oggi)

Lifestyle. Glamping-mania, viaggio tra i campeggi glamour più originali d'Italia. Tree-house vista Dolomiti e Bubble room trasparenti sotto il cielo della Lucania. Ma anche tende di lusso nell’entroterra veneziano e StarsBOX tra gli ulivi della Valle d’Itria e i prati della Maremma toscana. (Sky Tg24 )

La strada regionale ė interrotta nel comune di Oyace, nei pressi della sala polivalente comunale. Sul posto le autorità locali, i vigili del Fuoco e i volontari dei comuni interessati. (Valledaostaglocal.it)

Nuova colata sulla strada regionale di Bionaz

Molto frequentate dai turisti in fuga dalle ondate di caldo, Oyace e Bionaz non sono al momento raggiungibili in auto. Due località dell'alta Valpelline, in Valle d'Aosta, resteranno isolate almeno fino a sabato a causa di due frane cadute nel pomeriggio sulla strada regionale 28. (La Sentinella del Canavese)

Neanche il tempo di terminare i lavori che due colate di detriti hanno investito la strada regionale numero 28 a Oyace e Bionaz, in Valle d’Aosta. Sono venute giù ondate di fango, che hanno sfiorato alcune case, in frazione Condemine a Oyace", spiega il sindaco di Bionaz, Valter Nicase. (MeteoWeb)

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. (Valledaostaglocal.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr