Roma-Lido senza treni, il piano di emergenza: «Una corsia preferenziale per i bus sulla Colombo»

Roma-Lido senza treni, il piano di emergenza: «Una corsia preferenziale per i bus sulla Colombo»
ilmessaggero.it INTERNO

Domenica 18 Luglio 2021, 07:14. Treni chiesti in prestito ad altre Regioni e una corsia preferenziale, da realizzare a settembre sulla Cristoforo Colombo, per le corse sostitutive con i bus.

Per questo dagli uffici della giunta Zingaretti avrebbe scritto al Comune, chiedendo di istituire su via Cristoforo Colombo una corsia preferenziale.

L'ipotesi non è stata confermata dall'azienda capitolina, fatto sta che con soli due treni funzionanti sarà indispensabile aumentare le corse su gomma su questa direttrice. (ilmessaggero.it)

Su altre testate

"In ultimo – concludono i sindacalisti – riteniamo importante che, data la situazione, si provveda a impiegare dei contingentatori che aiutino nella gestione dei flussi". Sono inoltre previste ulteriori rimodulazioni delle partenze e rallentamenti in linea per tutto il giorno con riduzione dei treni disponibili nelle ore più calde" (RomaToday)

«Ci hanno comunicato che in mancanza di treni la riduzione del tragitto permetterebbe di rispettare i tempi di percorrenza», ha spiegato Roberto Spigai del comitato cittadino. Ci sono giornate in cui ne circolano addirittura due», scrivono Filt-Cgil Roma e Lazio, Fit-Cisl Lazio, UilTrasporti Lazio e Ugl Autoferrotranvieri (Corriere Roma)

Roma – “Sulla Roma-Lido Zingaretti non ha fatto nulla. Dopo anni la Regione Lazio non ha investito un euro per migliorare servizio”. (Il Faro online)

"Roma lido e Roma - Viterbo, con Atac, Cotral e Astral primi accordi sulla sorte di 608 lavoratori"

Ostia – Se nelle prossime settimane non salteranno fuori quattro treni da accostare agli altrettanti attualmente in uso, la Roma-Lido dovrà fare a meno di cinque stazioni: Porta San Paolo, Basilica San Paolo, Stella Polare, Castel Fusano e Cristoforo Colombo (Il Faro online)

Saranno quindi tempi difficili per i pendolari mentre nel frattempo impazza il dibattito politico, con tanto di rimpallo di risponsabilità. "La Regione non ha fatto nulla, tanto da arrivare al punto di sospendere il servizio dei treni proprio per mancanza di questi interventi straordinari (RomaToday)

Daniel Di Martino. Commissario provinciale Roma Slm Fast Confsal. Condividi la notizia:. . . . . . 15 luglio, 2021 (Tuscia Web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr