La Bce: la ripresa post Covid-19 sarà «a U», non «a V». Serve uno shock di bilancio

Corriere della Sera Corriere della Sera (Economia)

Una curva a «V» implicherebbe un danno economico limitato, e cioè disoccupazione temporanea e accumulo di risparmi che consentirebbero successivamente una rapida ripresa dei consumi.

Ma con una crisi più prolungata, come quella pronosticata dalla Bce, gli effetti sull’occupazione saranno più forti e durevoli e questo, a sua volta, comporterà un calo della domanda e il rischio di una prolungata recessione.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sullo yen la moneta unica è in leggero rialzo a 117,41. Come detto, per la prima volta dal 1990 Pechino ha deciso di non porsi obiettivi annui di crescita del Pil alimentando le incertezze. (la Repubblica)

“Sebbene il Pepp – si legge nel verbale – abbia contribuito ad allentare le condizioni finanziarie e a stimolare l’emissione, le preoccupazioni sulle prospettive della redditivita’ delle imprese hanno implicato che le condizioni finanziarie per le imprese e le banche sono rimaste piu’ rigide rispetto a prima dello scoppio della pandemia di coronavirus (COVID-19)”. (Cinque Quotidiano)

Lo farebbe qualora ritenesse insufficienti le misure di stimolo monetario finora messe in campo” come si legge nella trascrizione della riunione. “Il consiglio (…) agirebbe comunque sulla base dei dati e delle informazioni disponibili per la data del prossimo consiglio nel mese di giugno. (Finanzaonline.com)

Gli spread a fine aprile erano tornati ai livelli osservati prima dell'annuncio del Pepp. “Il consiglio agirebbe comunque sulla base dei dati e delle informazioni disponibili per la data del prossimo consiglio nel mese di giugno. (Il Fatto Quotidiano)

Eppure, hanno continuato i verbali BCE, anche dal punto di vista fiscale è stato necessario compiere degli sforzi per rispondere ai problemi del blocco. I verbali BCE, riguardanti la riunione di politica monetaria del 30 aprile scorso sono stati ufficialmente pubblicati. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.