JESI / Business in primo piano alla Vinitaly Special Edition

QDM Notizie ECONOMIA

È il commento del direttore dell’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt), Alberto Mazzoni (foto in primo piano), all’edizione straordinaria di Vinitaly che si è conclusa lunedì scorso. «Ci è piaciuto il format – ha proseguito Mazzoni – ancor più orientato al business e alla sostanza, con appuntamenti b2b molto proficui.

(foto in primo piano, Alberto Mazzoni direttore Imt – Istituto marchigiano tutela vini con sede a Jesi)

Si tratta, secondo l’analisi dell’Istituto marchigiano di tutela vini, di una crescita significativa, con diversi comparti in doppia cifra. (QDM Notizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il rischio serio di un futuro di chiusure o almeno di ridimensionamenti, riguarda migliaia di imprese e centinaia di migliaia di lavoratori Senza dire dei costi e rallentamenti delle catene globali di trasporto e logistica: una vera palla al piede per la corsa dei produttori italiani che normalmente all'estero spopolano. (Avvenire.it)

L’analisi della Coldiretti, che prendiamo in esame nel nostro articolo, è la stessa che la nota associazione italiana ha diffuso durante il Vinitaly Special Edition tenutosi a Verona. (Investire Oggi)

Giuseppe Chiaradia. Presidente Consorzio di Tutela Grottino di Roccanova L’edizione speciale della manifestazione vinicola più importante d’Italia, svoltasi a Verona dal 17 al 19 ottobre, ha visto la partecipazione del nostro vino a Denominazione di Origine Protetta grazie alle aziende Graziano e Chiaradia componenti del Consorzio di Tutela Grottino di Roccanova. (La Siritide)

in patria, dove il Lugana si conferma un vino amatissimo e sempre più richiesto, non solo nel canale HoReCa ma anche nella grande distribuzione. Il Consorzio di Tutela è atteso a Vienna, per un’esclusiva Masterclass, dedicata a far conoscere e a spiegare le caratteristiche del Lugana ad una selezionata platea di giornalisti del settore enogastronomico ed operatori. (Corriere del Vino)

A Santa Vittoria, come racconta il titolare, l'appassimento deve durare fino a quando non si raggiunge una concentrazione zuccherina non superiore al 35%. È aretino, della Fattoria Santa Vittoria di Foiano della Chiana il miglior Vinsanto d’Italia secondo Vinitaly. (ArezzoNotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr