Auto elettriche economiche 2022: la tabella dei costi al km

SicurAUTO.it ECONOMIA

E’ lo stesso motivo per cui auto elettriche piccole come la Honda-e e la Smart fortwoEQ stentano a risalire la top 10 delle auto elettriche più vendute in Europa.

La conferma degli ecoincentivi sulle auto elettriche 2022 arriverà con ogni probabilità tra gli emendamenti alla legge di bilancio 2022.

TOP 10 VENDITE AUTO ELETTRICHE IN EUROPA. E’ sempre Jato Dynamics a rivelare la Top 10 delle auto elettriche più vendute in Europa a ottobre in cui la Renault ZOE si piazza davanti ad auto elettriche più recenti (come la Volkswagen ID. (SicurAUTO.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Secondo un’indagine condotta da BloombergNEF, il rincaro delle materie prime unito ai continui colli di bottiglia nella produzione potrebbero portare al primo vero aumento del prezzo delle batterie. Sebbene lo scenario potrebbe apparire piuttosto roseo e quindi portare, nel breve periodo, ad un “pareggio” tra il prezzo delle elettriche e delle endotermiche, nuovi “guai” sono all’orizzonte. (Tom's Hardware)

Ecco quali sono le auto elettriche più economiche in commercio: la classifica tra quelle che costano meno al 2021. Smart EQ fortwo: questo modello è al terzo posto della classifica della auto elettriche più economiche in commercio ma il prezzo inizia a salire. (News Mondo)

In 11 anni i prezzi della tecnologia a ioni di litio sono scesi dell’89% raggiungendo quota 132 dollari il kWh. “Sebbene i prezzi delle batterie siano diminuiti complessivamente nel 2021, nella seconda metà dell’anno il trend si è invertito“, spiega James Frith, capo della ricerca sull’accumulo di BNEF e autore principale del rapporto (Rinnovabili)

Nissan Leaf. Anche agli albori delle auto elettriche la Nissan Leaf c’era e con l’avanzare degli anni ha saputo conservare l’appeal. Tra le auto elettriche in circolazione è lei la meno cara, adatta per qualsiasi tasca (o quasi). (MotoriSuMotori)

L’aumento dei prezzi sarebbe il primo dal 2010, quando i valori si aggiravano sui 1.200 dollari. Dal punto di vista industriale, i costruttori sono convinti che un’accelerazione possa essere impressa dalla costante riduzione dei prezzi delle batterie e dall’agognata parità di costo tra elettriche ed endotermiche. (Quattroruote)

Il rincaro delle materie prime. La causa è da ricercare principalmente nell’aumento dei prezzi delle materie prime. Le multinazionali impegnate nella produzione di batterie non hanno potuto che ribaltare una parte di quegli aumenti sui prezzi del prodotto finito. (InsideEVs.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr