Per ottenere Green Pass paga infermiere per un “finto” vaccino, indagata 36enne

Per ottenere Green Pass paga infermiere per un “finto” vaccino, indagata 36enne
TuttOggi INTERNO

Le telecamere nascoste dentro il centro vaccinale marchigiano avrebbero rivelato agli investigatori della squadra mobile di Ancona che un infermiere 51enne (ora in carcere), dietro un pagamento tra i 300 e i 400 euro, buttava nel cestino dosi di vaccino fingendo di averle somministrate.

La donna è finita nel registro degli indagati della Procura di Ancona, che le contesta i reati di corruzione, falso ideologico e peculato. (TuttOggi)

La notizia riportata su altre testate

Parole che Luchetti, ignaro di essere registrato, riferisce al suo amico e collega Gabriele Miglietta durante una delle loro conversazioni. Intanto domani (13 gennaio) è previsto l'interrogatorio di garanzia di Emanuele Luchetti, mentre il 17 gennaio quello degli altri 4 intermediari (AnconaToday)

In carcere è intanto finito un infermiere vaccinatore cinquantenne residente a Falconara e operativo anche presso il Centro di Salute mentale, con l’accusa di aver inoculato falsi vaccini in cambio di denaro (in poche settimane avrebbe intascato circa 18mila euro). (PerugiaToday)

Vaccini bluff, l'inchiesta si allarga: in un biglietto la lista dei clienti

In quel biglietto Luchetti avrebbe rendicontato le vaccinazioni del 23 dicembre. Per quest’altro gruppone di presunti clienti gli accertamenti sono in corso. (Cronache Maceratesi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr