Femminicidio a Genova, lo psichiatra: “Il nostro compito è curare le persone, non siamo strumento di controllo sociale”

Femminicidio a Genova, lo psichiatra: “Il nostro compito è curare le persone, non siamo strumento di controllo sociale”
Genova24.it INTERNO

A valutare la necessità di un tso sono almeno due medici: “Il tso viene proposto da un medico e poi va convalidato da un altro medico nella struttura pubblica che è solitamente uno psichiatra.

Malattia psichiatrica, violenza, controllo sociale.

Purtroppo in passato ha avuto una funzione di controllo sociale della violenza delle persone socialmente pericolose”.

Ci interfacciamo con la magistratura per le perizia psichiatriche ma gli interventi in ospedale sono interventi di cura, non di controllo sociale

La questione centrale è che l’obiettivo dei trattamenti psichiatrici è quello di curare le persone malate, non l’intera società. (Genova24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr