Niente bicilindrico, traliccio e desmo: “I più incalliti si sono infiammati”

Motociclismo.it ECONOMIA

Quando avete iniziato a lavorare sul progetto Multistrada V4 era già deciso che avreste cambiato direzione, abbandonando l’idea di crossover a favore del concetto di globetrotter, o è uno sviluppo arrivato in corso d’opera?

Tuttavia, proprio il maggior effetto giroscopico del cerchio da 19 pollici rende la discesa in piega più tonda.

Risponde Nicola Antonelli, Marketing Ducati: “I più incalliti si sono un po’ infiammati

Niente bicilindrico, niente traliccio e adesso niente più sistema desmodromico: qual è la reazione dei ducatisti a questa nuova Multi?

L’eliminazione dei fianchetti posteriori, per esempio, va in questa direzione, riducendo l’ingombro tra le gambe a favore della guida in piedi. (Motociclismo.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Tante certezze, tante le conferme, ma anche, e soprattutto, qualche sorpresa per nulla scontata Tante conferme, ma anche tante sorprese. (inSella)

Maggiore la flessione per gli scooter oltre 125 (-9,4%) con 13.870 vendite in nove mesi. Nella Top 50 si posizionano sei moto italiane, quattro a marchio Ducati: Multistrada V4 (26° posto e 1.079 unità), Aprilia RS660 (30° posto, 976 unità), Ducati Scrambler 800 (scesa al 41° posto, 764 esemplari), Moto Guzzi V85TT (42esima), Ducati Streetfighter V4 (43eseima) e Ducati Monster 950 in 46esima posizione. (Moto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr