"Ringrazio a nome della città i 4.125 dipendenti che ieri hanno lasciato il Monte dei Paschi"

LA NAZIONE ECONOMIA

"A nome della città di Siena, voglio ringraziare tutti i dipendenti del Monte dei Paschi per i quali mercoledì 30 novembre, è stato l’ultimo giorno di lavoro". Lo ha scritto Luigi De Mossi, sindaco di Siena, nelle ore che segnano la concretizzazione della più grande operazione di ristrutturazione interna della secolare storia della banca. "Parliamo – sostiene il sindaco - di 4125 persone che hanno dedicato tanta parte della propria vita a una banca che è qualcosa più di un semplice istituto di credito: è un formidabile brand che da sempre caratterizza il nostro territorio. (LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altri media

Se solitamente in questo giorno si celebra la festa patronale di Sant’Ansano, quest’anno è anche il momento in cui Mps renderà esecutivo il maxi-esodo di oltre 4 mila dipendenti. Giovedì 1 dicembre, una data importante per la città di Siena, sotto diversi aspetti. (Bluerating.com)

Shadow (Corriere Fiorentino)

Il Pmi manifatturiero della Russia calcolato da S&P Global è salito a 53,2 a novembre 2022 dal minimo degli ultimi tre mesi registrato a ottobre di 50,7 (tutti i dati sopra 50 indicano espansione economica). (Milano Finanza)

Aldo Tani 01 dicembre 2022 (Corriere di Siena)

L’euforia sul mercato per i 4.125 esodi di dipendenti e il risparmio annuale di oltre 300 milioni di euro a partire dal 2023, si è evaporata in una giornata lievemente positiva in Borsa, senza particolari scossoni, a parte quello iniziale del Monte dei Paschi. (LA NAZIONE)

Una riduzione del personale corposa che, secondo fonti ben informate sulle vicende dell’Istituto di Credito senese e intercettate da “Wall Street Italia”, andrà a creare non pochi problemi sul piano operativo e che lascia presagire un 2023 quanto meno in salita. (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr