Unicredit: importante una conferma sopra 9,35-9,40 euro

Milano Finanza ECONOMIA

Gli indicatori di tendenza sono infatti sempre allineati in posizione short così come gli oscillatori di forza relativa stazionano all’interno delle rispettive aree d’ipervenduto.

Dal punto vista grafico, una conferma oltre 9,40-9,35 potrebbe contribuire a rinsaldare il quadro tecnico di breve, ma solo un ulteriore allungo oltre 9,70 potrà convalidare la reazione in atto.

Al ribasso, rimane invece aperto il gap up di inizio maggio a 8,85 euro, che continua a rappresentare un potenziale polo d’attrazione per i prezzi

Mattinata positiva per Unicredit, che sta trovando lo spazio per un ulteriore recupero dopo la parziale reazione di ieri: il titolo ha ricoperto il gap down di inizio settimana e si è rilanciato anche oltre la resistenza di breve a 9,35-9,40 euro, fornendo un primo importante segnale di forza, pur in un contesto grafico che rimane sotto pressione. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altre testate

Torna l’appuntamento mensile con i Webinar Trading & Investimenti di UniCredit, martedì 27 luglio ore 17.00. A condurre sarà Tommaso Cappuccio, analista finanziario e tecnico dell’Ufficio Studi di FOL e WSI. (Finanzaonline.com)

Il piano, scrive Burton ai colleghi, “mira a semplificare, ad aumentare la trasparenza e la responsabilità per consentire un processo decisionale più rapido”. Alfredo Maria De Falco, Jan Kupfer e Fabio Fornaroli sono stati confermati alla guida del Cib Italia, Cib Germania e Cib Centro ed Est Europa (Bluerating.com)

In un periodo particolarmente volatile alle porte delle vacanze estive, dopo aver fatto il punto sul quadro generale dei mercati, aver visto cosa è successo e cosa ci aspetta per la restante parte dell’anno, vedremo quali strategie di investimento elaborare con i certificati. (Wall Street Italia)

Qualche spunto in questo senso è già arrivato dall’analisi algoritmica, con il Parabolic Sar che si è girato in posizione long e lo Stocastico che ha tagliato al rialzo la linea dei 50 punti, ma serve ancora una conferma perché l’inversione positiva del trend possa affermarsi definitivamente. (Milano Finanza)

I due scenari per Intesa SanPaolo e UniCredit. Partendo da Intesa, in vista del secondo trimestre del 2021, gli esperti di Credit Suisse ribadiscono la loro posizione Neutral con target price a 2,60 euro sulla banca italiana. (Wall Street Italia)

Oltre al finanziamento a impatto sociale di 600 mila euro, UniCredit Social Impact Banking ricompenserà con un importo massimo pari a 5 mila euro BI Solution attraverso il meccanismo del pay for success, a fronte del raggiungimento di obiettivi di impatto sociale. (gazzettadimilano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr