Hanno rifiutato il vaccino e hanno preso il Covid, Inail valuta se risarcire gli infermieri del San Martino

Hanno rifiutato il vaccino e hanno preso il Covid, Inail valuta se risarcire gli infermieri del San Martino
Genova24.it INTERNO

La questione è sul tavolo dell’Inail che ha ricevuto una richiesta in questo senso dall’Ospedale san Martino di Genova che ha posto un quesito giuridico all’Ente a proposito di personale infermieristico che dopo aver rifiutato di sottoporsi al vaccino anti Covid è risultato contagiato.

Ma la questione è complicata perché il vaccino non è obbligatorio e prima di chiudere l’istruttoria, entro trenta giorni, l’Inail sarebbe orientato a chiedere lumi al ministero del Lavoro, a quello della Sanità e al garante della Privacy. (Genova24.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Infine la certificazione dell’avvenuto contagio può essere resa attraverso qualsivoglia documentazione clinico-strumentale in grado di attestare, in base alle conoscenze scientifiche, il contagio stesso. (InfermieristicaMente)

Covid: Inail e la copertura infortunistica agli infermieri del San Martino che non si sono vaccinati

Quindi si deve valutare se la persona contagiata è da considerarsi in malattia o in infortunio sul lavoro. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr