Allarme rosso sulle criptovalute: la Svezia chiede all’UE di bannarle

Allarme rosso sulle criptovalute: la Svezia chiede all’UE di bannarle
iLoveTrading ECONOMIA

La Svezia in sostanza ricorda all’Unione Europea il suo impegno riguardo il cambiamento climatico.

Se ciò che chiede la Svezia dovesse effettivamente avverarsi l’Unione Europea non si discosterebbe molto dalla Cina, quanto ad avversione nei confronti delle criptovalute.

In sintesi la Svezia ha chiesto all’Unione Europea addirittura un ban sul mining delle criptovalute.

Davvero clamorosa la richiesta che la Svezia ha fatto all’Unione Europea e non potrà che avere un profondo impatto sul mercato delle criptovalute. (iLoveTrading)

La notizia riportata su altre testate

Nell’ambito della revisione, il governo norvegese intende esaminare le soluzioni recentemente proposte dalle autorità di regolamentazione svedesi e lavorare per norme europee comuni. Un portavoce dell’organo esecutivo ha dichiarato che la CE sta lavorando per promuovere “forme più sostenibili di tecnologie blockchain” (Tom's Hardware)

La Svezia contro il mining: “Se l’Europa vuole rispettare gli accordi sul clima, deve bannare le criptovalute”

In pratica, con l’energia utilizzata per estrarre un Bitcoin potremmo fare 44 volte il giro del mondo con un’elettrica” ha dichiarato Björn Risinger A lanciare l’allarme sono due importanti dirigenti svedesi, Erik Thedéen, direttore dell'Autorità di vigilanza finanziaria svedese, e Björn Risinger, direttore dell'Agenzia svedese per la protezione ambientale. (DDay.it - Digital Day)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr