Coronavirus meno contagioso? Infettivologi contro i 10 virologi

Coronavirus meno contagioso? Infettivologi contro i 10 virologi
Virgilio Notizie Virgilio Notizie (Interno)

Gli autori del manifesto, criticato anche Crisanti, insistono, convinti sulla base dei dati ospedalieri che il coronavirus abbia una carica virale più debole e meno contagiosa.

Secondo gli infettivologi non si può dire che il virus sia meno aggressivo soltanto perché oggi in Italia si vedono meno casi.

La notizia riportata su altri media

Sei medici, tra cui Massimo Galli, direttore della terza divisione di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, sono firmatari di un documento di risposta al "manifesto", pubblicato il 20 giugno scorso, del primario del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo. (Liberoquotidiano.it)

Il covid adesso è poco contagioso? Sono la dimostrazione «che il virus attualmente circolante è attivo e contagiante. (L'HuffPost)

Il Sars-CoV-2 non si è dunque placato, non c’è ragione di credere alla sua benevolenza soltanto perché adesso dalle nostre parti si vedono meno casi. Insiste sulla teoria del virus rabbonito invece il cartello dei dieci tra virologi epidemiologi e anestesisti. (Corriere della Sera)

Eppure l’Oms avverte che in Europa il contagio è tornato a crescere e che bisogna prepararsi alla seconda ondata. L’Oms avverte che i contagi in Europa stanno aumentando e che bisogna prepararsi alla seconda ondata. (Il Sussidiario.net)

È guerra di opinioni fra i virologi italiani, secondo Tavio, Andreoni e Galli “l’influenza da Covid potrebbe tornare ai livelli della prima fase”. Una concentrazione di contagi che dimostra quanto “il virus circoli ancora nel paese e la capacità che ha di poter causare danni simili a quelli provocati nella prima fase dell’epidemia“. (Inews24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr