Proteste in Sudan, lacrimogeni sui manifestanti - LaPresse

LaPresse ESTERI

Le proteste sono andate avanti tutta la giornata di sabato, prima dell’annuncio che il primo ministro deposto nel colpo di Stato ha firmato un accordo per re-installarsi al potere.

Un video postato dall’Omdurman Resistance Committee mostra la polizia usare gas lacrimogeni contro i manifestanti.

La polizia ha sparato il gas urticante contro le persone in piazza contro il colpo di Stato. (LaPresse) Manifestanti in Sudan continuano a scendere per le strade di Khartum, la capitale, da quando c’è stato il colpo di Stato nel Paese. (LaPresse)

Se ne è parlato anche su altri media

Il Sovrano Consiglio del Sudan, formato nel 2019, terrà una riunione urgente questa domenica prima di annunciare l'accordo, ha detto una fonte a conoscenza dei colloqui. (Vatican News)

La centrale avrà tre unità di generazione e un'unità eco-flow da 3 MW, con una capacità installata combinata di 206 MW. La gara d'appalto è prevista per la fine del 2022 e l'inizio dei lavori per l'inizio del 2023. (InfoAfrica)

Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a margine dell’Italian Sports Day all’Expo di Dubai riguardo all’imprenditore italiano Andrea Costantino detenuto ad Abu Dhabi (LaPresse) – “Il caso Costantino lo stiamo seguendo fin dal primo momento, ci sono state quattro visite consolari e adesso stiamo lavorando ad una quinta visita e sarà sicuramente argomento del mio incontro bilaterale con il ministro degli Esteri emiratino nelle prossime ore”. (LaPresse)

Uno sviluppo accolto da proteste di piazza di nuovo represse nel sangue, stavolta anche di un ragazzino, dopo quello delle 40 vittime contate nelle scorse settimane. «Questo accordo apre le porte al superamento di tutte le sfide della transizione», ha sostenuto Hamdok parlando accanto al generale che lo ha ringraziato «per la pazienza» dimostrata mentre era agli arresti (Ticinonews.ch)

Lo stesso premier ha riacquistato solo oggi la libertà di lasciare la propria residenza, dove è rimasto in una sorta di arresti domiciliari per quasi un mese. Uno sviluppo accolto da proteste di piazza di nuovo represse nel sangue, stavolta anche di un ragazzino, dopo quello delle 40 vittime contate nelle scorse settimane. (Ticinonews.ch)

Un video postato dall'Omdurman Resistance Commitees mostra la polizia usare gas lacrimogeni contro i manifestanti. Le proteste sono andate avanti tutta la giornata di sabato, prima dell'annuncio che il primo ministro deposto nel colpo di Stato ha firmato un accordo per re-installarsi al potere. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr