Fisco, si avvicina la data per l’invio degli atti pendenti

Fisco, si avvicina la data per l’invio degli atti pendenti
Consumatore.com ECONOMIA

La data per l’invio dei debiti pendenti con il Fisco si fa sempre più vicina.

Le cartelle e gli atti dell’Agenzia delle Entrate, però, non saranno corrisposti tutti nello stesso momento.

Le cartelle, però, non partiranno tutte insieme.

I contribuenti che hanno posizioni di debito con il Fisco presto inizieranno a vedersi recapitare le notifiche.

Gli atti riguardano 34 milioni di pratiche dell’Agenzia della Riscossione del 2020 e 16 milioni dell’Agenzia delle Entrate

(Consumatore.com)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La lotta agli evasori in Francia assume un volto e delle modalità nuove e al passo coi tempi: il Fisco francese riuscirà a scovare gli evasori tramite il monitoraggio dei dati sui social network. L’evasione fiscale è una delle maggiori piaghe italiane: quali nuove misure potrebbe adottare il Governo contro le attività fraudolente? (Money.it)

LEGGI ANCHE > > > Conti correnti, stangata in arrivo: torna lo spettro della patrimoniale. LEGGI ANCHE > > > Conti correnti, occhio ai costi: ecco le banche più convenienti. Oltre ad essere visionato, in caso di operazioni sospette può essere anche bloccato all’insaputa del titolare. (ContoCorrenteOnline.it)

Il fisco dovrà sviluppare un numero di interfacce «ponte» tra applicazioni e altre piattaforme web, utili per smistare la mole di informazioni prodotte dai cittadini online. Il fisco francese avvia il monitoraggio dei social network per scovare gli evasori. (Italia Oggi)

Social, il fisco lancia un algoritmo antievasione - ItaliaOggi.it

Il Fisco, infatti, è pronto a dare il via a controlli sempre più serrati grazie all’utilizzo di un nuovo strumento, ovvero il Socialometro. Lotta agli evasori fiscali in Italia: l’importanza dei social. (ContoCorrenteOnline.it)

Il caso italiano… In Italia, i dati disponibili su Facebook o altri siti possono essere utilizzati come fonte di innesco per eventuali indagini. 6 del provvedimento, l'amministrazione fiscale raccoglie: a) dati identificativi; b) dati suscettibili di caratterizzare determinate attività professionali (Italia Oggi)

LEGGI ANCHE > > > Ville e milioni di euro su conti segreti: le incredibili truffe della nonna. LEGGI ANCHE > > > Conti correnti, occhio ai costi: ecco le banche più convenienti. L’Agenzia infatti da sempre controlla se le somme ricevute da lavori o da rendite sono indicate nella dichiarazione dei redditi (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr