Lecce, Emanuele muore di Covid a 28 anni: era stato ricoverato a Pasquetta, non aveva problemi di salute

Lecce, Emanuele muore di Covid a 28 anni: era stato ricoverato a Pasquetta, non aveva problemi di salute
leggo.it INTERNO

Ora un paese è sotto choc per la sua morte

Una morte assurda quella di Emanuele Stefano, ucciso dal Covid a soli 28 anni e senza altri problemi di salute.

Il ragazzo viveva a Matino (Lecce) in Puglia con la madre, che a sua volta era risulti positiva al coronavirus.

Il giorno di Pasquetta era stato ricoverato in ospedale, a Galatina.

Il virus non gli ha lasciato scampo.

(leggo.it)

Su altre testate

Il ragazzo viveva a Matino con la madre, che a sua volta era risulti positiva al coronavirus. Il giorno di Pasquetta era stato ricoverato in ospedale, a Galatina. (quotidianodipuglia.it)

La perdita dell’olfatto non è solo uno dei sintomi più comuni di Covid ma anche una delle conseguenze a lungo termine maggiormente sperimentate: in un malato su cinque il senso non torna alla normalità prima di otto settimane e comunemente vengono prescritti antinfiammatori steroidei per aiutarne il recupero. (La Repubblica)

Non aveva altre patologie, Emanuele ucciso dal Covid a 28 anni

Il ragazzo viveva a Matino (Lecce) in Puglia con la madre, che a sua volta era risultata positiva al coronavirus. Rimosse. Covid Roma, commesso Carrefour muore a 56 anni (ilmessaggero.it)

Il triste primato. Emanuele è la vittima più giovane del Covid nel Salento. APPROFONDIMENTI LE INDAGINI Pompei, la morte di Grazia è un giallo: trovate forbici. (corriereadriatico.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr