Roma, adescano un giovane in chat e tentano la violenza nella stanza di un b&b: arrestati grazie al titolare

Corriere Roma INTERNO

La vittima è stata medicata e dimessa dall’ospedale con una prognosi di 14 giorni, mentre i due uomini sono stati rinchiusi in carcere a Roma e a Frosinone.

Un incubo per il giovane, soccorso dagli agenti del commissariato San Giovanni che hanno arrestato i due uomini e sequestrato un ingente quantitativo di stupefacenti, compresa la droga GH B, ovvero la droga dello stupro, insieme a cocaina e ketamina (Corriere Roma)

Ne parlano anche altri giornali

Per le lesioni riportate, il ragazzo, che aveva conosciuto i due uomini su una chat, è stato giudicato guaribile con una prognosi di 14 giorni. L’hanno invitato in un B&B e hanno cercato di indurlo a compiere particolari pratiche sessuali. (TerzoBinario.it)

Non riuscendoci nemmeno dopo aver tentato di fargli bere alcol e consumare sostanze stupefacenti, l'hanno picchiato e rapinato di soldi e cellulare. I due si trovano attualmente detenuti rispettivamente presso il carcere di Rebibbia e presso quello di Frosinone (RomaToday)

Non riuscendoci nemmeno dopo aver tentato di farle bere alcol e consumare sostanze stupefacenti, l'hanno picchiata e rapinata del denaro e del cellulare. Infine, avevano anche tentato di stordirla mettendole in bocca un asciugamano, imbevuto presumibilmente di narcotizzante. (Today.it)

Di fronte al suo fermo diniego e alle sue urla, per paura di essere scoperti, l'hanno prima malmenata e poi rapinata prima di darsi alla fuga. Tutto lo stupefacente è stato sequestrato e del possesso dovranno ora rispondere i due arrestati che sono stati tradotti in carcere. (Fanpage.it)