Vaccino Covid, “Mio padre 91enne lasciato indietro, la sua unica colpa è non potersi alzare dal letto”

Vaccino Covid, “Mio padre 91enne lasciato indietro, la sua unica colpa è non potersi alzare dal letto”
Genova24.it ESTERI

La Liguria è una regione con un’età media piuttosto alta e ci sono moltissime persone nelle condizioni di mio padre

Mio padre ha 91 anni ed è allettato.

Ieri il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha affermato che dai prossimi giorni saranno potenziate le squadre che si occupano di vaccinare a domicilio.

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una cittadina genovese che sta attendendo, come tanti, notizie sulla vaccinazione contro il Covid di un familiare non deambulante. (Genova24.it)

Ne parlano anche altri media

(Di lunedì 5 aprile 2021) Grandi timori all'interno della comunità scientifica per la scoperta di una nuova variante del coronavirus che, stando alle prime evidenze, sarebbe particolarmente resistente al vaccino. (Zazoom Blog)

E inarrestabile, anche nei giorni di festa è stato il comune di Campo Calabro che a Pasquetta ha vaccinato 48 fra over ottanta e pazienti fragili e 12 soggetti non ambulatili a domicilio. «La creazione di un centro vaccinale di prossimità è stata una fatica tecnica amministrativa. (Il Reggino)

Il dato, però, non è preciso perché, al 2 aprile, risultava il 68% del personale con almeno una dose somministrata. Da questo punto di vista, i numeri degli operatori e dell’organizzazione logistica, credo non siano ancora sufficienti per condurla (Orizzonte Scuola)

Farmacie si confermano indispensabili anche per la campagna di vaccinazione Covid

«Aprile, senza volerlo caricare di troppe aspettative, sarà un mese decisivo». A spiegare perché è Roberto Cauda, professore ordinario di Malattie infettive all’università Cattolica Campus di Roma. (Corriere della Sera)

Il problema sta nella resistenza agli anticorpi di questo nuovo ceppo di coronavirus. Che succederà con la nuova mutazione del Sar-Cov-2, L'E484K ? (La Lazio Siamo Noi)

Dunque, oggi in campo le farmacie, utili a guadagnare quei successi vaccinali sino ad oggi non traguardati da un progetto non propriamente ottimale, sia sul piano degli approvvigionamenti che sotto il profilo della logistica. (Quotidiano Sanità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr