Mercati – Apertura in calo, a Milano bene Atlantia

Mercati – Apertura in calo, a Milano bene Atlantia
Il Cittadino on line ECONOMIA

In programma anche un discorso del presidente della Bce, Christine Lagarde, alla Conferenza interparlamentare sulla stabilità organizzata dal Parlamento europeo.

A Milano il Ftse Mib cede lo 0,8% in area 22.950 punti.

Apertura negativa per le borse europee in scia all’andamento debole dei futures di Wall Street, mentre prosegue il sell-off dei bond attenuando l’ottimismo dei mercati per i passi avanti nelle campagne di vaccinazioni. (Il Cittadino on line)

Ne parlano anche altre fonti

Nella scorsa ottava il Ftse Italia Moda ha guadagnato l’1,8% al di sopra del corrispondente europeo (+1,1%) e del Ftse Mib (-1,2%). Ottava nella quale le preoccupazioni per l’impennata dei rendimenti dei Treasuries e un eventuale accelerazione dell’inflazione, che potrebbero ostacolare il rally dell’azionario, hanno controbilanciato la fiducia per la ripresa economica. (Il Cittadino on line)

Il cambio euro/dollaro sale a quota 1,215, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 93 punti base. Il cambio euro/dollaro resta sopra quota 1,21, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 90 punti base. (Il Sussidiario.net)

Il pagamento avverrebbe immediatamente per 6,1-7,2 miliardi in contanti, consentendo ad Atlantia di ridurre il suo indebitamento, mentre la parte rimanente sarebbe dilazionata in tre o quattro anni. Partenza in rialzo per le azioni Atlantia, che dopo pochi minuti avanzano del 2,6% in area 15,45 euro, rispetto all’andamento sottotono del Ftse Mib (-1%). (Il Cittadino on line)

Utility (-3,3%) – Brilla PLC (+17,4%) nell'ottava

La situazione tecnica di breve termine appare contrastata: prima di poter tentare un nuovo allungo sarà pertanto necessaria un’adeguata fase riaccumulativa. Al rialzo, infatti, soltanto il breakout della resistenza posta a 23.650 punti potrebbe fornire un nuovo segnale long di tipo direzionale. (Milano Finanza)

Secondo quanto riporta Il Messaggero sarà presentata l’offerta vincolante per l`88% di Aspi della cordata di CDP (24 febbraio la dead line per presentare l’offerta). Dopo la diffusione settimana scorsa dei conti 2020, il mercato guarda al nuovo piano strategico che verrà presentato il 19 marzo. (Finanza.com)

Le minute della Fed e della Bce hanno comunque evidenziato la necessità di mantenere ancora un atteggiamento accomodante. In Italia riflettori puntati sul nuovo governo guidato da Mario Draghi, che ha ottenuto la fiducia. (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr