Ricettazione a Udine, cucina componibile sotto sequestro

Ricettazione a Udine, cucina componibile sotto sequestro
UdineToday CULTURA E SPETTACOLO

Domenica 12 settembre, un 46enne, residente a Udine, con precedenti, è stato denunciato in stato di libertà a seguito della perquisizione della sua abitazione da parte dei carabinieri della stazione del capoluogo.

Nell'abitazione è stata ritrovata una cucina componibile del valore di mille euro che un uomo di 75 anni di Chioggia aveva messo in vendita online nel dicembre 2020 e che gli era stata sottratta senza essere stata pagata. (UdineToday)

Ne parlano anche altri media

Ad annunciarlo è la moglie Jaimy Kenswiel attraverso i suoi profilo social. Ad annunciarlo è la moglie. Dumfries, presto arriverà il nuovo secondogenito. (Inter-News)

Esperienze e progettualità” con Mauro Pascolini e Andrea Guaran, del Dipartimento di lingue e letterature, comunicazione, formazione e società. Cividale rientra nell’elenco dei siti prescelti per un ciclo di incontri di alto livello sullo sviluppo sostenibile del territorio. (Messaggero Veneto)

Basta lockdown, se una Regione passa in zona arancione o rossa col Green pass si può tenere aperto». Il countdown lo hanno fatto partire Speranza e Figliuolo dopo una riunione che ha già scalettato le prossime tappe dell’operazione “booster”: Rsa e over 80. (Il Messaggero Veneto)

Cinque appuntamenti con Università e Somsi

I ladri sono riusciti a entrare in casa dopo aver forzato un infisso, probabilmente utilizzando un piede di porco. Sono stati i proprietari dell'abitazione, una volta rientrati a casa, a chiamare i carabinieri dopo aver compreso di essere stati derubati (Il Messaggero Veneto)

Il vice procuratore onorario Luca Spinazzè ha chiesto la condanna a 11 mesi per il capofamiglia, 10 mesi per il figlio e 7 per la moglie. Ad attenderlo all’uscita, però, c’erano Fanotto, la moglie e il figlio della coppia, Patrick, 25enne, che lo hanno picchiato nuovamente aumentando così la prognosi di ulteriori tre giorni. (Il Messaggero Veneto)

Dopo un secolo di vita trascorso assieme, per le storiche maestre Lida e Leda Diligenti è venuto il momento di dirsi addio. Lida non c’é più e per Leda continuare a vivere da sola dopo averlo fatto in simbiosi con la sorella non sarà facile» (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr