Mps – Chiuderà 50 sportelli

Il Cittadino on line ECONOMIA

Mps ha comunicato ai sindacati un intervento sulla rete con la razionalizzazione di 50 filiali: un intervento che interessa 843 risorse complessivamente.

Il tutto avviene mentre prosegue la trattativa tra UniCredit e Tesoro, primo azionista della banca senese con il 64,2% del capitale, per acquisire un perimetro di asset in capo a Mps.

La procedura non dovrebbe prevedere esuberi ma è stimata la liberazione di circa 70 risorse da ricollocare nell’ambito della rete commerciale e riguarderebbe sportelli di Mps Capital Services, Mps Leasing & Factoring e Banca Widiba. (Il Cittadino on line)

Se ne è parlato anche su altri giornali

“Serve chiarezza -aggiunge Ceccardi- per i lavoratori di Mps, che hanno il diritto di sapere adesso se il taglio delle filiali non rappresenti davvero il preludio ad un piano da circa 7, forse 8 mila licenziamenti. (oksiena.it)

In Borsa alle ore 10,22 le azioni Unicredit segnano +0,69% a 10,826 euro; Mps -0,05% a 1,108 euro La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete. Per il dossier Unicredit Mps si apre il capitolo esuberi, uno degli aspetti più importanti della trattativa con il Tesoro tacitamente prorogata la scorsa settimana. (Finanza Report)

Lo afferma, in una nota, l’europarlamentare della Lega, Susanna Ceccardi. Sarebbe uno scempio se Unicredit se ne uscisse da questa operazione privatizzando i profitti e socializzando le perdite, dopo che già in questi anni lo Stato è intervenuto pesantemente per mantenere in vita Mps”. (RadioSienaTv)

A rischio, secondo quanto annunciato dai sindacati, sono oltre 800 lavoratori, 834 per la precisione e per il 24 Settembre è stato già annunciato un sciopero di 24 ore. La comunicazione arriva direttamente dalla banca Monte dei Paschi di Siena, in Toscana sono 8 gli sportelli che chiuderanno, ecco dove. (Toscana Media News)

Lo afferma, in una nota, l’europarlamentare della Lega, Susanna Ceccardi. (SienaFree.it)

La Lega di Matteo Salvini, a differenza del Pd del candidato Letta, sta facendo tutto il possibile -conclude Ceccardi- per opporsi a questa operazione” “Serve chiarezza -aggiunge Ceccardi- per i lavoratori di Mps, che hanno il diritto di sapere adesso se il taglio delle filiali non rappresenti davvero il preludio ad un piano da circa 7, forse 8 mila licenziamenti. (Siena News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr