Zona rossa a Natale, il Friuli Venezia Giulia rischia grosso

Udine Today INTERNO

Ormai la zona gialla è inevitabile visto che il Friuli-Venezia Giulia ha superato tutti e tre i parametri che determinano i passaggi di colore.

La soglia per il passaggio in zona rossa è di 250 persone su 100 mila abitanti e in Friuli siamo già a 319 contagi in media su 100 mila.

Se incidenza dei contagi, ricoveri in terapia intensiva e ospedalizzazioni in regione continueranno a crescere con questa tendenza, si potrà finire in zona rossa prima di Natale. (Udine Today)

La notizia riportata su altre testate

Per capire se davvero Trieste diventerà zona gialla, però, bisognerà attendere venerdì 26, quando cioè il governo verificherà la situazione basandosi sui dati registrati giovedì 25. La soglia è stata superata con l’aggiornamento dei dati di venerdì 19 novembre, quando il Friuli Venezia Giulia è andato oltre i limiti posti per il passaggio in zona gialla. (Il Sole 24 ORE)

Secondo l'assessore alla Salute, Riccardi, l'allarme lanciato dall'Istituto Superiore di Sanità conferma la tesi per dividere le misure da applicare a vaccinati e non vaccinati Covid, FVG: più del 50% di possibilità di finire in zona rossa se i contagi non diminuiscono. (triestecafe.it)

Ancora poche ore e Draghi scioglierà le ultime riserve prima di varare oggi stesso il decreto con il quale il governo punta a fermare la quarta ondata, senza imporre chiusure alla attività economiche in vista del Natale Il lockdown dei non vaccinati potrebbe partire già dal primo dicembre in tutta Italia, senza attendere che i numeri della pandemia facciano retrocedere una regione in fascia gialla. (La Stampa)

Se questo è un numero inferiore alla soglia che fa scattare la zona gialla, a preoccupare sono i dati di alcune regioni. Numeri che per il momento tengono lontane queste regioni dalla zona gialla e che spingono però i governatori a chiedere al governo nuove misure restrittive (Notizie.it)

La situazione è stabile in Friuli Venezia Giulia, ma a livelli oltre soglia, pari a 15% e 17% In altre 6 sale la percentuale di letti Covid nelle terapie intensive: Basilicata (al 2%), Lombardia (all’11%), Veneto (al 6%), Piemonte (al 6%), Sicilia (al 10%) e Trento (al 10%). (Il Messaggero)

Purché queste siano in zona bianca o gialla. Se sarà zona gialla da lunedì 29 novembre come cambierà la situazione in regione? (Friuli Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr