Guardati Palermo, cosa direbbe Don Pino Puglisi di te?

Guardati Palermo, cosa direbbe Don Pino Puglisi di te?
Livesicilia.it INTERNO

Cara Palermo, oggi sono ventotto anni che il proverbiale sorriso di don Pino Puglisi si è spento.

Guardati, Palermo, cosa direbbe don Pino di te, se potesse vederti adesso?

Ma tu sei così, Palermo.

Così ignobile, così indecente, così misera?

Cara Palermo, tu quelli come don Pino non li capisci e non li ami, soltanto se muoiono, allora, li porti in processione, forse per accertarti che siano morti. (Livesicilia.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Coronavirus, il sondaggio: il 30% dei clienti chiede alle escort se ha il Green pass o se è vaccinata, il 42% delle professioniste richiede la certificazione verde. Questa un'analisi di Escort advisor, la piattaforma che indicizza gli annunci pubblicati sui principali siti di settore in Italia. (il Dolomiti)

In sintesi, la stessa linea adottata per la scuola. Lo rivelano fonti di governo, spiegando che non dovrebbero esserci multe per i lavoratori che si presenteranno ai tornelli sprovvisti di green pass (Adnkronos)

E così, acquistando un primato assoluto in Europa, l’Italia si dirige verso l’obbligo di pass sanitario in fabbriche, uffici, studi professionali e aziende. Oppure dovranno passare di assenza ingiustificata per mancato Green pass dopo dei quali si procederà alla sospensione ufficiale. (Open)

Vaccini, nuova circolare: cos'è la dose 'booster'

Ma la certezza è che l’obbligo del Green pass sarà per tutti dal prossimo mese ed eviterà nuove chiusure che sarebbero una mazzata per l’economia. La ratio sarebbe quella di proteggere con il Green pass anche i lavoratori e i titolari dei pubblici esercizi (Livesicilia.it)

Domani il Cdm approverà il decreto che estenderà l'uso del green pass ai lavoratori del pubblico e del privato. Come rivelano fonti di governo, non dovrebbero esserci multe per i lavoratori che si presenteranno ai tornelli sprovvisti di green pass (Today.it)

La dose “booster” va somministrata dopo almeno sei mesi dall’ultima dose”. Lo spiega la nuova circolare diffusa da Giovanni Rezza, direttore del ministero della Salute. (Livesicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr