Le auto elettriche dovranno passare da 200 mila a 6 milioni entro il 2030: ce la faremo?

Corriere Innovazione ECONOMIA

In tal modo si potrebbe arrivare a più di 850 mila auto elettriche immatricolate nei prossimi tre anni e dal 2025 non avremo più bisogno di incentivi

di Alessia Cruciani. Il settore è in crescita nonostante il crollo del mercato auto, la difficoltà nel trovare colonnine e la crisi dei microchip.

E in molti casi è addirittura il “motore” che spinge verso l’acquisto di un’auto elettrica.

La più virtuosa in Europa resta la Germania (con più di 394.000 auto elettriche immatricolate), seguita da Francia, Regno Unito, Norvegia, Svezia e Olanda. (Corriere Innovazione)

La notizia riportata su altri giornali

Le polizze per i veicoli a zero emissioni infatti vengono proposte spesso a prezzi competitivi, per differenti ragioni, principalmente legati a motivi di ecosostenibilità, ma non solo. Capita spesso che i costi per l’assicurazione dell’auto elettrica siano più bassi rispetto a quelli previsti per le stesse vetture, ma a benzina o diesel. (Icon Wheels)

Fra questi si trova ovviamente il servizio che offre la ricarica tramite colonnine, che potrebbe imporre delle tariffe diverse Purtroppo, però, la diffusione delle auto elettriche viene parzialmente frenata dalla carenza di colonnine sul territorio tricolore, che quantitativamente non sono ancora in grado di coprire a sufficienza l’intero paese. (ImperiaNews.it)

Questo significherebbe riuscire a sostituire in tempi brevissimi tutte le auto termiche con auto elettriche. Vediamili: testo + video. I falsi miti sulle EV / Davvero le auto elettriche inquinano più del diesel? (Vaielettrico.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr