5 rischi legati al Superbonus 110 da calcolare prima di fare domanda

5 rischi legati al Superbonus 110 da calcolare prima di fare domanda
Investire Oggi ECONOMIA

Ecco 5 rischi che sono legati al Superbonus 110 da calcolare prima di fare la domanda.

Quando trovare una ditta per il 110 può rappresentare davvero un’impresa. Tra i 5 rischi legati al Superbonus 110 da calcolare prima di fare domanda, a monte, c’è pure quello di riuscire a commissionare i lavori ad una ditta

5 rischi legati al Superbonus 110 da calcolare prima di fare domanda. Nel dettaglio, tra i 5 rischi legati al Superbonus 110 da calcolare prima di fare domanda c’è quello della valutazione energetica. (Investire Oggi)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Se effettuato congiuntamente ad un intervento trainante, la sostituzione delle vecchie caldaie con impianti a biomassa da diritto al Superbonus. Impianti a biomassa superbonus – credit foto AIEL. La conferma arriva dall’AdE, anche l’installazione degli impianti a biomassa valgono come interventi “trainati”. (Rinnovabili)

IL COMMENTO DI FRANCESCATO (AIEL). “Affinché l’incentivo possa raggiungere gli obiettivi del legislatore di contribuire alla ripresa economica del Paese e di incrementare l’efficienza energetica del patrimonio edilizio privato, era necessario fare chiarezza anche sulla possibilità di abbinare interventi di sostituzione con impianti a biomassa – commenta Valter Francescato, Direttore tecnico di AIEL –. (Energia Oltre)

Per il cappotto termico con Superbonus la maggioranza condominiale necessaria per deliberare è stata abbassata dal Decreto Rilancio [1]: adesso basterebbe ottenere in assemblea la maggioranza semplice degli intervenuti, rappresentativi di un terzo del valore dell’edificio. (La Legge per Tutti)

Riscaldamento: mix di risparmi tra involucro, solare e infissi

Sostituire un fusibile step by step. Per prima cosa è essenziale assicurarsi che l’apparecchio sia spento e staccato dalla corrente. Il fusibile si “attiva” quando si verifica un anomalo aumento della temperatura, che supera la soglia di sicurezza imposta al momento della produzione del fusibile. (Tarantini Time)

Complessivamente, il condominio potrà quindi sfruttare il Superbonus sia per la coibentazione dell’edificio, che per quanto riguarda l’intervento “trainato” di sostituzione della caldaia condominiale con una a pellet. (Il Tabloid)

Primo: occorre verificare la possibilità di procedere con un approccio il più possibile integrato, che contempli l’isolamento dell’involucro oltre alle migliorie degli impianti. «La vera efficienza – prosegue Giuliani – si ottiene quando alla sostituzione del generatore è possibile associare un impianto per la generazione di energia rinnovabile (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr